Announcing: BahaiPrayers.net


More Books by Varie

biografia di Alessandro Bausani
Corso Farzan Arbab sulla crescita intensiva
discorso di Peter Khan in Canada 2-8-06
Economia per un nuovo ordine mondiale
Esistenza di Dio - la prova scientifica - William Hatcher
Gli Araldi dell'Aurora
Il ladro nella notte
Insegnare nelle classi per bambini
L'imminente incontro dell'umanità con Bahá’u'lláh
Le Manifestazioni Gemelle
levarsi a servire
Luoghi santi bahá’í al centro mondiale
Mashriqu'l-Adhkár
Newsgroup - comunicazioni elettroniche
percorrere il sentiero del servizio
Riflessioni sulla vita dello spirito
Saggi sulla fede bahai
Spunti per l'educazione
Free Interfaith Software

Web - Windows - iPhone








Varie : Mashriqu'l-Adhkár
Mashriqu'l-Adhkár
La Casa di Culto Bahá'í
L'oriente della Lode di Dio
157 E.B, 25 ottobre 2000

Al Fine di facilitare la comprensione del Mashriqu'l-Adhkár, una delle più importanti istituzioni

che vedrà in futuro uno straordinario sviluppo delle attività spirituali, umanitarie e amministrative

della Fede, l'Assemblea Spirituale Locale di Lucca, ha ritenuto utile approvare questo documento.

Gli atti raccolti sono il frutto di una paziente ed attenta ricerca, da parte di un membro della nostra

Comunità, su ogni Scritto Sacro o altri commenti e riferimenti sul Mashriqu'l-Adhkár da parte del

Custode e della Casa Universale di Giustizia. Questo documento può essere perciò utile per meglio

introdurre nella comunità il contenuto del Mashriqu'l-Adhkár e su come attuarlo pur in assenza del

tempio Bahá'í e delle sue dipendenze.

Questa assemblea è perciò lieta di portare un modesto contributo alla promozione

dell'approfondimento e del sapere, che è un dovere di tutti gli amici di Dio.

Incoraggiare alla conoscenza permette ad ogni cuore di divenire uno specchio che dischiude i

segreti del Regno Celeste.
Con Amorevoli Saluti Bahá'í
Assemblea Spirituale Locale Bahá'í di Lucca
Dalla Lettera della Casa Universale di Giustizia
(28 dicembre 1999)

La crescita spirituale generata dalle devozioni individuali è rafforzata dall'amorevole associazione

degli amici in ogni località, dall'adorazione comunitaria e dal servizio alla Fede e agli esseri umani

nostri compagni. Questi aspetti comuni della vita religiosa si riferiscono alla legge del Mashriqu'l-

Adhkár che appare nel Kitáb-i-Aqdas. Sebbene non sia ancora tempo di costruire Mashriqu'l-

Adhkár locali, la programmazione di regolari incontri di preghiera aperti a tutti e il coinvolgimento

delle comunità Bahá'í in progetti con scopi umanitari sono espressioni di questo elemento della vita

bahá'í e un ulteriore passo nella messa in atto della Legge di Dio.

La Casa Universale di Giustizia
L'Ordine Mondiale di Bahá'u'lláh
Le Leggi I principi
L'ordine Amministrativo

" La base granitica su cui quest'ordine amministrativo è fondato è l'immutabile Disegno di Dio per

l'umanità di oggi. La sorgente dalla quale deriva la sua ispirazione non è altri che Bahá'u'lláh stesso.

Suo scudo e difensori sono le schierate milizie del regno di Abhá. Il suo seme è il sangue di non

meno di ventimila martiri che hanno offerto la loro vita acciocché esso possa nascere e fiorire.

L'asse intorno al quale gravitano le sue istituzioni sono le autentiche disposizioni della Volontà e

del Testamento di Abdu'l-Bahá. I suoi principi direttivi sono le verità che colui che è infallibile

interprete degli insegnamenti della nostra Fede ha tanto chiaramente enunciato nei suoi discorsi

pubblici in tutto l'occidente. Le leggi che ne governano l'azione e ne limitano le funzioni, sono

quelle che sono state espressamente decretate nel Kitáb-i-Aqdas. La sede attorno alla quale si

estrinsecheranno le sue attività spirituali umanitarie e amministrative sono il Mashriqu'l-Adhkár e

le sue dipendenze. Le colonne che ne sorreggono l'autorità e ne rafforzano la struttura sono le due

istituzioni gemelle del Custode della Causa e della Casa Universale di Giustizia. Lo scopo centrale e

intimo che lo anima è l'instaurazione del Nuovo Ordine Mondiale, quale fu delineato da

Bahá'u'lláh. I metodi che esso impiega, i principi che inculca non lo fanno tendere né verso l'oriente

né verso l'occidente, né verso i gentili né verso gli ebrei, né verso i ricchi né verso i poveri, né verso

i bianchi né verso gli uomini di colore. La sua parola d'ordine è l'unificazione della razza umana; il

suo stendardo " La più Grande Pace " ; il suo fine ultimo l'avvento del millennio d'oro - il Giorno in

cui i regni di questo mondo saranno divenuti il Regno di Dio Stesso, il Regno di Bahá'u'lláh.

(Shoghi, Haifa 1934- Ordine Mondiale di Bahá'u'lláh, pg 158)

Le Leggi

Le leggi rivelate da Bahá'u'lláh nell'Aqdas sono rigorosamente obbligatorie per ogni credente o

istituzione bahá'í in oriente o in occidente, ogni qual volta siano praticabili e non entrino in conflitto

con la Legge Civile del paese. Alcune di esse . . . devono essere considerate da tutti i credenti

universalmente e decisivamente applicabili in questo momento. Altre sono state concepite in

previsione di uno stato della società destinato a emergere dalle caotiche condizioni prevalenti oggi .

. .
Shoghi Effendi
(Introduzione del Kitáb-i-Aqdas)
"…Il Vino prelibato… "

K 5 - Non crediate che vi abbiamo rivelato un semplice codice di leggi. Anzi, con le dita della forza

e del potere vi abbiamo dissuggellato il Vino prelibato. Ne fa testimonianza ciò che la Penna della

Rivelazione ha rivelato. Meditate, o uomini d'intuizione!

Kitáb-i-Aqdas

K 3 - O popoli del mondo! Sappiate per certo che i Miei comandamenti sono le lampade della Mia

amorevole provvidenza fra i Miei servi e le chiavi della Mia misericordia per le Mie creature.

Questo è stato inviato dal cielo della Volontà del vostro Signore, il Signore della Rivelazione. Se un

uomo potesse gustare la dolcezza delle parole che le labbra del Misericordiosissimo hanno voluto

pronunciare, egli, pur possedendo i tesori della terra, rinunzierebbe a tutto per rivendicare la verità

anche di uno solo dei Suoi comandamenti che alti risplendono sull'Alba della Sua munifica

sollecitudine e della Sua amorosa premura.
Kitáb-i-Aqdas
La legge del Mashriqu'l-Adhkár nel Kitáb-i-Aqdas

K 31 - O gente del mondo! Costruite nel nome di Colui Che è il Signore di tutte le religioni case di

culto in tutte le terre. Fatele quant'è possibile perfette nel mondo dell'essere e adornatele con ciò che

è confacente e non con immagini ed effigi. Indi, con radiosità e con gioia, celebratevi la lode del

vostro Signore, il Più Compassionevole. In verità, al Suo ricordo l'occhio si allieta e il cuore si

colma di luce.
Kitáb-i-Aqdas

K 115 - Benedetto colui che all'alba s'incammina verso il Mashriqu'l-Adhkár, con il pensiero rivolto

a Dio, assorto nel Suo ricordo, implorando il Suo perdono e che, dopo esservi entrato, si siede in

silenzio ad ascoltare i versetti di Dio, il Sovrano, il Possente, il Lodatissimo. Dì: Il Mashriqu'l-

Adhkár è ogni edificio, eretto in città o villaggi per celebrare la Mia lode. Tale è il nome con cui è

stato designato davanti al trono della gloria, se foste di coloro che comprendono.

Kitáb-i-Aqdas

K 150 - Insegnate ai vostri figli i versetti rivelati dal cielo della maestà e della potenza, affinché

recitino con melodiosi accenti le Tavole del Misericordiosissimo nei recessi dei Mashriqu'l-Adhkár.

Chi è stato trasportato dal rapimento scaturito dall'adorazione del Mio Nome, il Più

Compassionevole, reciterà i versetti di Dio in tal guisa da affascinare i cuori di coloro che sono

ancora avvolti dal torpore. Beato colui che ha libato il Mistico Vino della vita eterna dalla parola del

suo misericordioso Signore, nel Mio Nome, un Nome pel quale ogni eccelso e maestoso monte è

stato ridotto in polvere.
Kitáb-i-Aqdas

1: Nota 165- Recitate i versetti di Dio ogni mattina e sera.

Quanto alla definizione di "versetti di Dio" Bahá'u'lláh afferma che significa "tutto ciò che è stato

inviato dal Firmamento dei Detti Divini". Shoghi Effendi, in una lettera scritta a uno dei credenti

orientali, ha spiegato che il termine "versetti di Dio" non include gli Scritti di Abdu'l-Bahá; ha

indicato inoltre che il termine non è applicabile ai suoi scritti.

N 153- La Casa di Culto bahá'í è dedicata alla lode di Dio. Essa è l'edificio centrale del Mashriqu'l-

Adhkár (l'Oriente della Lode di Dio), un complesso che, sviluppandosi nel futuro, comprenderà

oltre alla Casa di Culto alcune dipendenze dedicate a scopi sociali, umanitari, educativi e scientifici.

`Abdu'l-Bahá descrive il Mashriqu'l-Adhkár come "una delle più importanti istituzioni del mondo "

e Shoghi Effendi indica che esso esemplifica in forma tangibile l'integrazione fra "culto e servizio

bahá'í ". Anticipando il futuro sviluppo di questa istituzione, Shoghi Effendi prevede che la Casa di

Culto e le sue dipendenze " daranno assistenza ai sofferenti, sostentamento ai poveri, asilo ai

viandanti, consolazione ai bisognosi, educazione agli ignoranti ". In futuro le Case di Culto bahá'í

saranno costruite in tutte le città e in tutti i villaggi.

Kitáb-i-Aqdas
Orario del Mashriqu'l-Adhkár

N 142 - Quanto al partecipare alla preghiera all'alba nel Mashriqu'l-Adhkár, la Casa di Culto bahá'í,

Bahá'u'lláh ha spiegato che, sebbene l'orario specificato nel Libro di Dio sia " all'alba ", qualsiasi

orario è accettabile dai "primi albori del giorno, fra l'alba e l'aurora oppure fino a due ore dopo

l'aurora"
Kitáb-i-Aqdas
Il Mashriqu'l-Adhkár
(L'Oriente della Lode di Dio)
La Casa di Culto Bahá'í
L'Oriente della rimembranza di Dio
La Casa di Adorazione
Le componenti del Mashriqu'l-Adhkár:
Segretariato
Tesoreria
Archivi
Biblioteca
Ufficio Editoriale
Sala di Assemblea
Camera di Consiglio
Le dipendenze del Mashriqu'l-Adhkár
Ospedale
Farmacia
Ostello per i viaggianti
Scuola per gli orfani
Università per studi avanzati
Definizioni ed Effetti Spirituali del
Mashriqu'l-Adhkár
Forgia vincoli di unità fra cuore e cuore
E' centro di raccolta per le anime umane
Ha una possente influenza su ogni fase della vita
E' un delle più importanti istituzioni del mondo
(Antologia di Abdu'l-Bahá)
Mashriqu'l-Adhkár è

Il Mashriqu'l-Adhkár è il magnete delle confermazioni divine;

Il Mashriqu'l-Adhkár è il grande fondamento del Misericordioso Iddio;

Il Mashriqu'l-Adhkár è il pilastro di base della Divina Fede;

L'istituzione del Mashriqu'l-Adhkár innalza la parola di Dio;

L'adorazione e la lode del Signore nel Mashriqu'l-Adhkár conferisce gioia al cuore di ogni uomo

retto;

Le Sante Brezze che emanano dal Mashriqu'l-Adhkár donano spirito ai giusti.

Il soffio vivificatore del Mashriqu'l-Adhkár dona vita ad ogni uomo libero;

Le luci del Mashriqu'l-Adhkár illuminano l'orizzonte come la luce del mattino;

La melodia del Mashriqu'l-Adhkár reca gioia agli spiriti delle Schiere Celesti;

Il canto dei versetti del Mashriqu'l-Adhkár di unità è causa di gioia e letizia per gli abitatori del

regno di Abhá;

Oggi il dovere più grande ed il servizio più importante alla Sacra Soglia di Dio è l'istituzione del

Mashriqu'l-Adhkár.

(Da una lettera di Abdu'l-Bahá ad un credente iraniano)

Traduzione libera
Abdu'l-Bahá dice:

55.E' opportuno che gli amici tengano una riunione, un incontro durante il quale glorificheranno

Dio e fisseranno il cuore su di Lui, leggeranno e reciteranno i sacri scritti della Bellezza Benedetta -

possa la mia anima essere il prezzo del riscatto dei Suoi amati! Le luci del Gloriosissimo Reame, i

raggi dell'Orizzonte Supremo saranno diffusi su queste fulgide Assemblee, perché esse altro non

sono che i Mashriqu'l-Adhkár, gli Orienti della Rimembranza di Dio che, secondo l'indicazione

della Penna più Eccelsa, devono essere eretti in ogni villaggio e città…Questi convegni spirituali

devono svolgersi in massima purezza e dedizione, si che da quel sito, e dalla sua terra, e dall'aria

tutt'intorno si respirino le fragranti brezze dello Spirito Santo.

Antologia di Abdu'l-Bahá

56. Ogni qual volta un gruppo di persone s'incontrerà in un luogo, glorificherà Iddio e parlerà dei

misteri di Dio, senza alcun dubbio le brezze dello Spirito Santo spireranno soavi su loro e ciascuno

ne beneficerà.
Antologia di Abdu'l-Bahá

57. Abbiamo appreso che hai in mente di abbellire di tanto in tanto la tua casa con un convegno di

Bahá'í, alcuni dei quali glorificheranno il gloriosissimo Signore … Sappi che se lo farai, quella casa

terrena diventerà una celeste dimora e quell'edificio di pietra un congresso dello spirito.

Antologia di Abdu'l-Bahá

58. Hai posto un quesito sui luoghi di culto e sul perché si costruiscono. La saggezza dell'erigere

tali edifizi è a una data ora, sapendo di incontrarsi, tutti si riuniscono e in armoniosa sintonia si

raccolgano in preghiera; col risultato che da questo convegno, nel cuore umano nasceranno e

fioriranno unità e affetto.
Antologia di Abdu'l-Bahá

59. Per lungo tempo Abdu'l-Bahá ha desiderato che in quella regione fosse eretto un Mashriqu'l-

Adhkár. Sia lodato Iddio, grazie agli strenui sforzi degli amici, è stata recentemente recata la notizia

di tale evento. Questo servigio è oltremodo accetto alla Soglia di Dio, poiché il Mashriqu'l-Adhkár

ispira gli amanti di Dio e ne delizia cuori e li fa divenire incrollabili e saldi.

E' una questione di grandissimo significato. Se l'erezione della Casa di Adorazione in un luogo

pubblico dovesse suscitare l'ostilità dei malevoli, allora la riunione dovrebbe, in ciascuna località,

svolgersi in un luogo nascosto. Perfino nei piccoli borghi si deve riservare un luogo quale

Mashriqu'l-Adhkár, fosse pure sotto terra.

Ora, sia lodato Iddio, voi siete riusciti. Ricordate Iddio all'alba, alzatevi a lodarLo e glorificarLo.

Benedetti e felici voi, o giusti, che avete fondato l'Oriente delle Lodi di Dio. In verità chiedo al

signore che faccia di voi stendardi di salvazione e vessilli di redenzione, ondeggianti in alto su valli

e colline.
Antologia di Abdu'l-Bahá

60. Sebbene alle apparenze esteriori sia solo una struttura mentale, il Mashriqu'l-Adhkár ha tuttavia

un effetto spirituale: esso forgia vincoli di unità fra cuore e cuore ed è centro di raccolta per le

anime umane. Ogni città dove , ai tempi della Manifestazione, fu costruito un tempio, otteneva

sicurezza e costanza e pace, perché quegli edifizi erano dedicati alla perpetua glorificazione di Dio,

e solo nel rimembrare Iddio il cuore può trovare pace. Benevolo Iddio! L'edificio della Casa di

Adorazione ha una possente influenza su ogni fase della vita. In Oriente l'esperienza ha

chiaramente dimostrato che questo è un dato di fatto. Ogni qualvolta in un piccolo villaggio una

casa era designata quale Mashriqu'l-Adhkár, ciò produceva un segnalato effetto; ben maggiore sarà

dunque l'impatto di un edifizio appositamente costruito.

Antologia di Abdu'l-Bahá

61. O Signore! Tu che benedici tutti coloro che sono incrollabili nel Patto, permettendo loro, in

virtù del loro amore per la Luce del Mondo, di spendere ciò che hanno in offerta per il Mashriqu'l-

Adhkár, sorgente dei tuoi raggi sparsi sulla terra e araldo dei Tuoi segni, aiuta in questo mondo e

nell'altro questi giusti, questi onesti, e questi pii a giungere sempre più vicino alla tua sacra Soglia e

fa' luminosi i loro volti con i tuoi abbaglianti splendori.

In verità, Tu sei il Generoso, il largitore Eterno.

Antologia di Abdu'l-Bahá

Il Mashriqu'l-Adhkár è una delle più importanti istituzioni del mondo

64. Il Mashriqu'l-Adhkár è una delle più importanti istituzioni del mondo e ha molte branche

sussidiarie. Benché sia una Casa di Adorazione, è anche collegata a un ospedale, una farmacia, un

ostello per i viaggiatori, una scuola per gli orfani e un'università per studi avanzati. Ogni

Mashriqu'l-Adhkár è collegato a queste cinque cose. E' mia speranza che il Mashriqu'l-Adhkár sia

ora costruito in America e che a poco a poco sia seguito dall'ospedale, dalla scuola, dall'università,

dalla farmacia e dall'ostello, tutti funzionanti secondo i metodi più efficaci e regolari. Informatene

gli amati del Signore, sì che comprendano quanto sia grande l'importanza di questo "Oriente della

Rimembranza di Dio". Il tempio non è solo un luogo di preghiera; è completo sotto ogni aspetto.

Antologia di Abdu'l-Bahá
Il significato spirituale del Mashriqu'l-Adhkár

Si deve tenere bene a mente che l'edificio centrale del Mashriqu'l-Adhkár, intorno a cui nella

pienezza dei tempi si raduneranno istituzioni di servizio sociale che saranno di sollievo per il

sofferente, sostentamento per il povero, riparo per il viandante, consolazione per l'orfano e

educazione per l'ignorante, è da considerarsi, al di fuori di tali dipendenze, una casa dedicata

unicamente e esclusivamente all'adorazione di Dio come stabilito dalle poche ma precise

prescrizioni date da Bahá'u'lláh nel Kitáb-i-Aqdas. Non si deve comunque dedurre da questa

dichiarazione che l'interno dell'edificio centrale sarà convertito a un conglomerato di funzioni

religiose condotte secondo schemi associati alle tradizionali procedure osservate in chiese,

moschee, sinagoghe e altri luoghi devozionali. I numerosi viali di accesso, tutti convergenti verso la

sala centrale posta sotto la cupola, non serviranno per ammettere settari aderenti a rigide formule e

credi stabiliti dall'uomo, ciascuno indirizzato, secondo le proprie caratteristiche, a osservare i suoi

riti, recitare le sue preghiere, compiere le abluzioni e esibire i particolari simboli della propria fede

entro particolari e precise sezioni della Casa Universale di Adorazione di Bahá'u'lláh. Ben lungi dal

Mashriqu'l-Adhkár offrire un tale spettacolo di osservanze e riti settari, confusi e incoerenti,

condizione questa totalmente incompatibile con le disposizioni dell'Aqdas e inconciliabile con lo

spirito da loro inculcato. La Casa Centrale di Adorazione Bahá'í, raccolta nell'ambito del

Mashriqu'l-Adhkár, adunerà entro le sue mura castigate, in un'atmosfera serenamente spirituale,

solo coloro che, deponendo per sempre i fasti di cerimonie elaborate e ostentatrici, saranno

adoratori del solo vero Dio manifestanteSi in quest'epoca nella persona di Bahá'u'lláh. Il

Mashriqu'l-Adhkár sarà loro simbolo delle fondamentali verità alla base della Fede Bahá'í, che la

verità religiosa non è assoluta bensì relativa e che la Rivelazione Divina non è definitiva, ma

progressiva. Sarà loro convincimento che un Padre Amorevole e Sempre Vigile, Che in passato, in

vari momenti dell'evoluzione del genere umano, ha inviato i Suoi Profeti quali Araldi del Suo

Messaggio e Manifestazioni della Sua Luce all'umanità, non potrà in un momento così critico per la

loro civiltà, negare ai figli la guida che dolorosamente necessitano nell'oscurità che li ha avvolti e

che né la luce della scienza né quella dell'intelletto e della saggezza possono dissipare con successo.

Avendo riconosciuto in Bahá'u'lláh la sorgente da cui nasce tale luce celestiale, saranno

irresistibilmente attratti dal ricercare asilo nella Sua casa per lì riunirsi e, svincolati da cerimonie e

liberi da credi, rendere omaggio all'unico vero Iddio, Essenza e Orbe della Verità eterna, e esaltare

e magnificare il nome dei Suoi Messaggeri e Profeti Che, da tempi immemorabili fino ai nostri

giorni, hanno, in diverse occasioni e a vari livelli, riflesso su un mondo oscuro e fuorviato la luce

della guida divina.

Ma per quanto ispirante il concetto di adorazione bahá'í, come testimoniata nell'edificio centrale di

queste Tempio esaltato, essa non può essere considerata l'unico, e neppure l'essenziale, fattore nel

ruolo che il Mashriqu'l-Adhkár è destinato a svolgere , come designato da Bahá'u'lláh, nella vita

organica della comunità bahá'í. L'adorazione bahá'í, per quanto esaltante il concetto, per quanto

appassionato il fervore, disgiunta dagli scopi sociali, umanitari, educativi e scientifici incentrati

sulle dipendenze del Mashriqu'l-Adhkár, non potrà mai sperare di superare gli scarsi e transitori

risultati prodotti dalla contemplazione ascetica o dalla comunione di passivi devoti.

Non potrà condurre a un beneficio e a una soddisfazione durevole sia al singolo adoratore e assai

meno all'umanità in generale a meno che e fino a quando non sia tradotta e trasfusa in un servizio

dinamico e disinteressato alla causa dell'umanità che è supremo privilegio delle dipendenze del

Mashriqu'l-Adhkár promuovere e agevolare. Né saranno gli sforzi, per quanto strenui e

disinteressati, di coloro che nell'ambito dei recinti del Mashriqu'l-Adhkár saranno impegnati

nell'amministrazione del futuro commonwealth bahá'í a produrre frutti e prosperità. Nient'altro che

una diretta e costante azione reciproca tra le forze spirituali emananti da questa Casa di Adorazione

situata al centro del Mashriqu'l-Adhkár e le energie coscientemente profuse da coloro che ne

amministrano gli affari nel loro servizio all'umanità, fornirà la spinta indispensabile capace di

rimuovere i mali che così a lungo e gravemente hanno afflitto l'umanità. Poiché sicuramente la

salvezza di un mondo in travaglio alla fine dipenderà dalla consapevolezza dell'efficacia della

Rivelazione di Bahá'u'lláh rafforzata da un lato, dalla comunione spirituale con il Suo Spirito e

dall'altro, dall'intelligente e fiduciosa applicazione dei principi e delle leggi da Lui rivelate. E fra

tutte le istituzioni associate al Suo Santo Nome sicuramente nessun'altra all'infuori di quella del

Mashriqu'l-Adhkár fornirà adeguatamente le caratteristiche della devozione e del servizio bahá'í,

entrambi così vitali per la rigenerazione del mondo. Lì si trova il segreto della nobiltà, della

potenza, dell'univoca posizione del Mashriqu'l-Adhkár come una delle preminenti istituzioni

concepite da Bahá'u'lláh.
Una lettera di Shoghi Effendi - 25 ottobre 1929
The Bahá'í World volume xx, pag. 729
(traduzione libera )
Mashriqu'l-Adhkár e Haziratu'l-Quds
(L'oriente della Lode di Dio) (Il sacro Ovile)

"Simultaneamente all'istituzione e alla legalizzazione delle Assemblee Bahá'í Locali e Nazionali,

con la formazione dei loro rispettivi comitati, alla formulazione delle costituzioni Bahá'í Locali e

Nazionali ed alla fondazione di dotazioni Bahá'í, furono intraprese iniziative di grande importanza

istituzionale dalle Assemblee appena fondate, tra le quali l'istituzione dell'Haziratu'l-Quds sede

dell'Assemblea Nazionale Bahá'í e perno dell'attività amministrativa Bahá'í nel futuro, deve essere

considerata come una delle più importanti. Originatasi all'inizio in Persia, ed ora universalmente

nota con il suo titolo ufficiale e distintivo che significa " Il sacro Ovile ", segnando un notevole

avanzamento nell'evoluzione di un processo i cui inizi possono essere ricondotti alle riunioni

segrete tenute durante il periodo clandestino, nel cuore della notte, dai seguaci della Fede

perseguitati in quel paese, questa istituzione, ancora nei primi stadi del suo sviluppo, ha già prestato

la sua parte al consolidamento delle funzioni interne dell'organica Comunità Bahá'í ed ha fornito

una ulteriore prova visibile della sua continua crescita e del suo nascente potere. Complementare

nelle sue funzioni ha quella di Mashriqu'l-Adhkár - un edificio esclusivamente riservato al culto

Bahá'í- questa istituzione, sia locale che nazionale, man mano che le sue parti componenti, come il

segretariato, la tesoreria, gli archivi, la biblioteca, l'ufficio editoriale, la sala di assemblea, la camera

di consiglio, l'albergo dei pellegrini, saranno messi insieme ed insieme opereranno in un luogo solo,

sarà sempre più considerata come il punto focale dell'attività amministrativa Bahá'í e simboleggerà,

in modo adeguato, l'ideale di servizio che anima la comunità Bahá'í in relazione sia alla Fede, che

all'umanità in generale. Dal Mashriqu'l-Adhkár, ordinato come casa di culto da Bahá'u'lláh nel

Kitáb-i-Aqdas, i rappresentati delle Comunità Bahá'í sia nazionali che locali, insieme con i membri

dei rispettivi comitati, deriveranno, riunendosi ogni giorno entro le sue mura all'alba, la necessaria

ispirazione che li metterà in grado di compiere, nel corso della loro attività quotidiana

nell'Haziratu'l-Quds, scena della loro attività amministrativa, i loro doveri e di far fronte alle loro

responsabilità, come conviene agli amministratori prescelti della sua Fede."

(Dio Passa nel Mondo)
L'istituzione del Mashriqu'l-Adhkár
(Prefazione di Horace Holley)

Molti intellettuali hanno testimoniato il profondo e significativo cambiamento verificatosi negli

ultimi anni, nelle caratteristiche del pensiero religioso popolare. La religione ha sviluppato,

specialmente tra i laici, una valenza completamente nuova, libera da obsolete divisioni settarie.

Anziché considerare la religione quale un volgersi a astratte credenze, il religioso medio è oggi

interessato alla pratica applicazione della religione alle problematiche dell'esistenza. La religione,

in breve, dopo aver apparentemente perso la sua influenza in termini teologici, ha ripristinato

prepotentemente lo spirito di fratellanza, l'impulso all'unità e l'ideale diffuso in tutto il mondo, di

una civiltà più illuminata.

L'istituzione del Mashriqu'l-Adhkár, che risalta su questo sfondo, appare rivelata come espressione

suprema di tutte le moderne tendenze religiose animate da ideali sociali che non ripudiano

l'esperienza spirituale, ma che cercano di indirizzarla verso una dinamica tendente all'unità.

Il Mashriqu'l-Adhkár, quando compreso chiaramente, fornisce al mondo il mezzo più potente per

l'applicazione di visioni mistiche e aspirazioni idealistiche al servizio dell'umanità. Rende visibili e

concreti i significati più profondi e le più ampie possibilità della religione che non avrebbero potuto

essere realizzati fino all'alba di quest'epoca universale.

Il termine Mashriqu'l-Adhkár significa letterariamente, "Il Luogo dell'alba della lode di Dio". Per

apprezzare il significato di questa istituzione bahá'í, dobbiamo sbarazzarci di tutte le idee consuete

di chiese e cattedrali del passato. Il Mashriqu'l-Adhkár adempie alle intenzioni originali della

religione in ciascuna dispensazione, prima che venissero alterate e oscurate da credi e invenzioni

umane.

Il Mashriqu'l-Adhkár è un canale che diffonde le forze spirituali necessarie alla rigenerazione

sociale perché adempie a una funzione diversa da quella assunta da una chiesa confessionale. Il suo

scopo essenziale è quello di fornire alla comunità un luogo di riunione per tutti coloro che cercano

di adorare Dio, e lo raggiunge senza frapporre fra l'adoratore e il Supremo, veli ideati dagli uomini.

ll Mashriqu'l-Adhkár è quindi aperto a persone di tutte le Fedi senza distinzione alcuna e che

comprendono l'universalità di Bahá'u'lláh nel rivelare l'unicità di tutti i Profeti. Inoltre, non

essendovi nella Fede Bahá'í un clero professionale, il devoto entrando nel Tempio, non ascolterà

sermoni ne prenderà parte a rituali il cui effetto emozionale è quello di stabilire la consapevolezza

di appartenere a un gruppo ben distinto.

Sono integrali al Tempio i suoi edifici accessori, senza i quali il Mashriqu'l-Adhkár non sarebbe

una istituzione sociale completa. Tali edifici devono essere dedicati a attività quali una scuola di

scienze, un ospizio, un ospedale, un orfanotrofio. Il circolo dell'esistenza si ricongiunge quindi alla

fine, poiché sia la preghiera che la devozione sono direttamente connesse al servizio creativo,

eliminando perciò gli elementi statici e soggettivi dalla religione e ponendo le fondamenta per un

nuovo è più alto modello di associazione umana.
The Bahá'í World, Vol. xx pag. 728
(traduzione libera )
L'Alba

K 143 Egli vi ha precedentemente notificato ciò che sarebbe stato proferito da questa Alba di

saggezza divina. Egli dice, e parla secondo verità: "Egli è Colui Che in ogni circostanza proclamerà:

"In verità, non v'è altro Dio che Me, l'Unico, l'Incomparabile, l'Onnisciente, Colui Che di tutto è

informato". E' questo uno stadio che Dio ha assegnato esclusivamente a questa sublime,

incomparabile e mirabile Rivelazione. E' questo un pegno del Suo munifico favore, se siete di

coloro che comprendono, e un segno del Suo irresistibile decreto. E' questo il Suo Più Grande

Nome, la Sua Parola Più Eccelsa e l'Alba dei Suoi Più Eccellenti Titoli, se solo comprendeste. Anzi,

di più, per Lui ogni Sorgente, ogni Oriente di guida divina è reso manifesto. O genti, riflettete su

quello che è stato inviato secondo verità; ponderate e non siate fra i trasgressori.

Kitáb-i-Aqdas

K 33 O gente di Bahá! Incombe a ciascuno di voi di dedicarsi a un'occupazione, come mestieri,

commerci e simili. Abbiamo innalzato il vostro impegno nel lavoro al rango di adorazione

dell'unico vero Dio. O genti, riflettete sulla grazia e sulle benedizioni del vostro Signore e

rendeteGli grazie alla sera e all'alba. Non sciupate le ore nell'ozio e nell'indolenza, ma occupatevi di

ciò che giovi a voi e agli altri. Così è stato decretato in questa Tavola dal cui orizzonte ha brillato

l'astro della saggezza e dei detti. Agli occhi di Dio i più spregevoli fra gli uomini sono coloro che se

ne stanno seduti a mendicare. Tenetevi saldamente alla corda dei mezzi e riponete la vostra fiducia

in Dio, Colui Che provvede a tutti i mezzi.
Kitáb-i-Aqdas

K 115 Benedetto colui che all'alba s'incammina verso il Mashriqu'l-Adhkár, con il pensiero rivolto a

Dio, assorto nel Suo ricordo, implorando il Suo perdono e che, dopo esservi entrato, si siede in

silenzio ad ascoltare i versetti di Dio, il Sovrano, il Possente, il Lodatissimo. Dì: Il Mashriqu'l-

Adhkár è ogni edificio, eretto in città o villaggi per celebrare la Mia lode. Tale è il nome con cui è

stato designato davanti al trono della gloria, se foste di coloro che comprendono.

Kitáb-i-Aqdas
O Essenza del Desiderio!

Più di un alba dai regni oltre lo Spazio Mi volsi verso la tua dimora e mi ritrovai sul letto

dell'infingardaggine, occupato da altri anziché di Me. Rapido come il lampo dello Spirito, ritornai

allora ai regni della gloria celestiale e non ne feci motto del Mio ritiro eccelso alle coorti della

santità.
Parole celate
O Schiavo Incatenato del Mondo!

Più di un'alba, la brezza del mio tenero amore spirò su di te e ti trovò profondamente addormentato

sul letto della accidia. Commiserando allora la tua triste sorte, essa ritornò la donde era venuta.

Parole celate

"…Per i tuoi ardenti adoratori hai riservato all'alba di un giorno, secondo il Tuo decreto la coppa

del ricordo di te, o Tu che sei il Sovrano dei Sovrani! Essi sono coloro che sono stati così inebriati

dal vino della Tua multiforme saggezza, che hanno abbandonato i loro giacigli nella loro brama di

celebrare le Tue Lodi e di esaltare le Tue virtù, e han rifuggito il sonno nell'ansia di giungere alla

Tua presenza e aver parte della Tua Munificenza. I loro occhi sono stati sempre fissi verso l'alba del

tuo Tenero amore e i loro visi rivolti verso la sorgente della Tua ispirazione. Fa' piovere quindi su

noi e su loro dalle nubi della tua Misericordia, quanto si addice al cielo della Tua Munificenza e

della Tua Grazia.

Lodato sia il Tuo Nome, o mio Dio! Questa è l'ora nella quale hai dischiuso le porte della Tua

munificenza innanzi ai volti delle Tue creature e hai spalancato i battenti della tua tenera

misericordia, a tutti gli abitanti della terra …"
Preghiere Bahá'í pag. 225-226

"…Ti imploro, o mio Dio, per il fuoco dell'amore Tuo che fugò il sonno dagli occhi dei tuoi

prediletti e dei tuoi amati, per il loro ricordo e la l


Table of Contents: Albanian :Arabic :Belarusian :Bulgarian :Chinese_Simplified :Chinese_Traditional :Danish :Dutch :English :French :German :Hungarian :Italian :Japanese :Korean :Latvian :Norwegian :Persian :Polish :Portuguese :Romanian :Russian :Spanish :Swedish :Turkish :Ukrainian :