Announcing: BahaiPrayers.net


More Books by Abdu'l-Bahá

Antologia
Discorso sul Matrimonio
Il segreto della civiltà divina
La saggezza di 'Abdu'l-Bahá
Le lezioni di S. Giovanni d'Acri
Lettera di 'Abdu'l-Bahá al professor Auguste Forel
Tavole del Piano Divino
Testimonianze di fedeltà
Ultime volontà e testamento di 'Abdu'l-Bahá
Vivere la vita è
Free Interfaith Software

Web - Windows - iPhone








Abdu'l-Bahá : Tavole del Piano Divino
‘ABDU’L-BAHÁ
TAVOLE DEL PIANO DIVINO
RIVELATE DA 'ABDU' L-BAHÁ
AI BARÁ'Í NORDAMERICANI
ROMA - 1979

Tradotto e pubblicato su concessione del “Bahá'í Publishing Trust”,

Wilrnette, Illinois, U.S.A.
Titolo originale: Tablets of Divine Plan

© Copyright 1977 by the National Spiritual Assembly of the Bahá'ís of the U.S.A.

1° edizione italiana 1979

© Copyright 1979 dell'Assemblea Spirituale Nazionale dei Bahá'í d'Italia

CASA EDITRICE BAHÁ'Í S.R.L.

Sede legale; 00197 Roma, Via A. Stoppani, 10 - Tel. 879647

Deposito e amm.ne: 00162 Roma, Circ.ne Nomentana, 484.

Tel. 4270547

___________________________________________________

LINOTIPIA VERONESE Dl ALFIO FIORINI - VERONA - ITALIA

INDICE
Prefazione……………………………………………………..9
Introduzione………………………………………………….11

Tavola ai Bahá’í degli Stati Nordorientali…………………..15

Tavola ai Bahá’í degli Stati Meridionali…………………….19

Tavola ai Bahá’í degli Stati Centrali…………………………23

Tavola ai Bahá’í degli Stati Occidentali……………………..27

Tavola ai Bahá’í del Canada…………………………………31

Tavola ai Bahá’í degli Stati Uniti e del Canada……………...35

Tavola ai Bahá’í degli Stati Uniti e del Canada……………...41

Tavola ai Bahá’í degli Stati Uniti e del Canada……………...49

Tavola ai Bahá’í degli Stati Nordorientali…………………...59

Tavola ai Bahá’í degli Stati Meridionali…………………….65

Tavola ai Bahá’í degli Stati Centrali…………………………71

Tavola ai Bahá’í degli Stati Occidentali……………………...77

Tavola ai Bahá’í del Canada……………..……………………83

Tavola ai Bahá’í degli Stati Uniti e del Canada…...…………..89

Indice analitico………………………………………………...97
PREFAZIONE

Le Tavole del Piano Divino, sebbene ‘Abdu’l-Bahá le abbia scritte nel 1916-1917 per i credenti americani e canadesi, hanno valore universale.

Esse ispirarono i nobili servigi di Martha Root nell'America Latina, in Europa e in Oriente, dei coniugi Dunn in Australia, di Emogene Hoagg e Marion Jack in Alaska e di tanti altri credenti americani che diffusero il Messaggio Bahá’í in tutti i continenti.

Questa traduzione in italiano delle Tavole viene ora offerta ai credenti italiani perché ne apprezzino la bellezza e la grandiosità, ma soprattutto perché ne traggano ispirazione e incoraggiamento nei loro sforzi volti a portare il Messaggio in quelle località dove la luce di Bahá'u'lláh non è ancora giunta.

INTRODUZIONE

In diverse lettere e in Dio passa nel mondo Shoghi Effendi ci ha lasciato commoventi esposizioni delle circostanze in cui 'Abdu’l-Bahá rivelò le Tavole del Piano Divino e profonde spiegazioni del significato di queste Tavole, che sta affiorando sempre più chiaramente, Tavole che egli definì « mandato » e « carta suprema per l'insegnamento ». Un'attenta lettura di questi passi degli scritti di Shoghi Effendi non lascia dubbi sul fatto che le Tavole del Piano Divino furono una diretta conseguenza della visita di 'Abdu’l-Bahá in America e l'anello finale di quella catena d'amore e di sollecitudine che Lo legava agli Amici di quel continente. E’ perciò molto utile e opportuno far precedere questa edizione delle Tavole del Piano Divino dalle parole del diletto Custode:

« I semi che 'Abdu’l-Bahá aveva così attivamente e generosamente sparso avevano conferito agli Stati Uniti e al Canada, anzi all'intero continente, tali potenzialità quali mai essi avevano conosciuto nella loro storia. Al piccolo gruppo di amati discepoli che aveva addestrato e, attraverso di loro ai loro discendenti, Egli, con quella visita, aveva affidato una preziosissima eredità: eredità che comportava il sacro e fondamentale dovere di levarsi e proseguire, in quel fertile terreno, l'opera che Egli aveva tanto gloriosamente iniziato. Possiamo vagamente immaginare i voti che sgorgarono dal Suo cuore ardente, mentre dava l'ultimo addio a quella terra ricca di promesse. Una Saggezza imperscrutabile, nella Sua infinita munificenza - possiamo ben immaginare Egli abbia detto ai Suoi discepoli alla vigilia della partenza - ha scelto il vostro paese natale per il raggiungimento di un'altissima meta. Sin dall'inizio del mio ministero, sono stato chiamato, per opera del Patto di Bahá'u'lláh, a rivoltarne e dissodarne il terreno come fa l'aratore. Le solenni confermazioni che si sono riversate su di voi nei primi giorni del vostro impegno lo hanno preparato e rinvigorito. Le tribolazioni che vi sono state poi inflitte hanno scavato profondi solchi nella terra che le mie mani avevano predisposto. I semi che mi sono stati affidati, li ho ora sparsi dappertutto innanzi a voi. Grazie alla vostra cura amorevole e ai vostri incessanti sforzi, ciascuno di essi dovrà germogliare, ciascuno dovrà produrre i frutti a lui destinati. Un inverno eccezionalmente rigido sopraggiungerà ben presto: le sue nuvole minacciose si stanno rapidamente addensando all'orizzonte. Venti tempestosi vi assaliranno da ogni parte; la Luce del Patto sarà oscurata a causa della mia partenza. Ma queste impetuose raffiche, questa desolazione invernale passeranno. I semi dormienti si schiuderanno producendo nuove attività; germoglieranno e si copriranno di foglie e fiori, nella forma di potenti istituzioni. Gli acquazzoni primaverili che le dolci misericordie del mio Padre celeste riverseranno su voi faranno crescere i rami di questa tenera pianta fino a raggiungere paesi molto distanti dai confini della vostra terra. E infine, il sole in costante ascesa della Sua Rivelazione, risplendendo in tutto il suo fulgore meridiano, farà sì che, nella pienezza dei tempi, l'Albero rigoglioso della Sua Fede produca sul vostro suolo il suo aureo frutto.

« I significati reconditi di questo messaggio d'addio non potevano rimanere a lungo nascosti ai discepoli iniziati da 'Abdu’l-Bahá. Non appena Egli ebbe concluso il Suo lungo e arduo viaggio attraverso i continenti americano ed europeo, cominciarono a verificarsi i tremendi avvenimenti ai quali aveva alluso. Il conflitto che aveva predetto interruppe per un certo tempo tutte le comunicazioni con coloro ai quali Egli aveva affidato questo sacro pegno e dai quali tanto Si attendeva in cambio. Per quattro anni quella desolazione invernale proseguì, tra massacri e rovine, il suo inesorabile corso, mentre Egli, ritiratoSi nella tranquilla solitudine della Sua residenza, accanto alla sacra tomba di Bahá'u'lláh, continuò a comunicare i Suoi pensieri e i Suoi voti a coloro che aveva lasciato e ai quali aveva conferito gli eccezionali segni del Suo

favore. Nelle Tavole immortali che fu ispirato a rivelare durante le lunghe ore di comunione con i Suoi amatissimi amici, Egli spiegò dinanzi ai loro occhi la Sua visione del loro destino spirituale: il Suo Piano per la missione che desiderava intraprendessero. I semi che le Sue mani avevano sparso, li stava ora annaffiando con la stessa cura, amore e pazienza, di cui aveva dato in precedenza prova nell'opera che aveva svolto lavorando in mezzo a loro ».

Le prime otto Tavole furono scritte fra il 26 marzo e il 22 aprile 1916. La storia ricorda questo periodo come un periodo di spaventose stragi in Europa. Meditare sul progetto del Divino Stratega per la redenzione del pianeta in mezzo al frastuono e alla distruzione del vecchio ordine fa veramente rimanere senza fiato. La visione trasformatrice di 'Abdu’l-Bahá spiega davanti a noi i piani per la conquista spirituale del globo. Le ultime sei Tavole furono rivelate fra il 2 febbraio e l'8 marzo 1917, meno di un mese prima che gli Stati Uniti entrassero in guerra. Cinque Tavole del primo gruppo giunsero di fatto in America e furono pubblicate nell'edizione di Star of the West dell'8 settembre 1916. Dopo di che tutte le comunicazioni con la Terra Santa furono interrotte e le altre Tavole furono conservate, per tutta la durata del conflitto, in un sotterraneo della Tomba del Báb sul Monte Carmelo. Alla fine della guerra esse vennero spedite in America, dove furono solennemente lette durante la « Convenzione del Patto » tenuta all'Hotel McAlpin a New York dal 26 al 30 aprile 1919.

Alcune persone esemplari, come i Dunn e Martha Root, risposero immediatamente all'appello di 'Abdu’l-Bahá rivolto ad « anime che illumineranno questo oscuro universo e infonderanno nuova vita in questo mondo esanime », tuttavia il completo svolgimento del Piano ebbe inizio nel 1937, quando Shoghi Effendi affidò alla comunità Bahá’í nordamericana la missione del Primo Piano Settennale « primo stadio di quell'impresa che era stata tenuta in sospeso per quasi vent'anni, mentre le istituzioni amministrative della Fede andavano lentamente prendendo forma e acquistando perfezione ».

La conquista spirituale dell'Emisfero Occidentale completata nel

1944, centenario della nascita della nostra Fede - non fu l'unico frutto di quel Primo Piano Settennale. Essa servi come modello - capace di funzionare - al processo sistematico mediante il quale il Custode guidò il mondo Bahá'í verso la realizzazione della visione del Maestro. Piani regionali di pionierismo furono affidati agli amici in Oriente ancor prima della fine della Seconda Guerra Mondiale. Il Secondo Piano Settennale, che durò dal 1946 al 1953, assegnò alla valorosa comunità dei Bahá'í nordamericani il compito di dare nuova vita spirituale all'Europa, devastata ancora una volta dalle rovine e dalla desolazione della guerra.

La fase più importante della progressiva attuazione del Piano Divino di 'Abdu’l-Bahá fu inaugurata dal Custode, con il varo della Crociata Decennale, nel 1953, alla vigilia del centesimo anniversario delle profetiche rivelazioni di Bahá'u'lláh nel Síyáh-Chál di Tihrán.

Già prima del 1953 diverse comunità nazionali Bahá'í avevano spontaneamente intrapreso piani di pionierismo; ma in questa occasione, per la prima volta fu affidata all'intero mondo Bahá'í una parte nel raggiungimento delle mete del Piano del Maestro, che vennero intessute in un 'unica grandiosa Crociata avente lo scopo di innalzare le insegne della Fede di Bahá'u'lláh sull'intero pianeta. Il Piano Novennale e il Piano Quinquennale (1964-1973; 1974-1979) della Casa Universale di Giustizia possono essere visti come passi successivi nell'inarrestabile marcia trionfale degli eserciti di Bahá'u'lláh in risposta all'appello lanciato nelle Tavole del Piano Divino.

Durante tutte queste importanti vittorie e nelle epoche avvenire sarà sempre per noi fonte di ispirazione e consacrazione l'amorevole voce del Maestro, che sentiamo tanto commovente nelle preghiere che accompagnano queste Tavole.

AMIN BANANI
Ottobre 1976
TAVOLA AI BAHÁ'Í
DEGLI STATI NORDORIENTALI

Rivelata il 26 marzo 1916 nella camera di 'Abdu’l-Bahá della casa di Bahjí e indirizzata ai Bahá’í dei nove Stati Nordorientali degli Stati Uniti: Maine, Massachusetts, New Hampshire, Rhode Island, Connecticut, Vermont, Pennsylvania, New Jersey e New York.

O voi araldi celesti:

Questi sono i giorni del Naw-Rúz e vi penso sempre, miei gentili amici! Per ciascuno di voi imploro benedizioni e assistenza dalla soglia dell'Unicità, affinché le vostre riunioni nelle repubbliche d'America divengano luminose come candele ardenti e accendano nei cuori la luce dell'amor di Dio: così i raggi degli insegnamenti celesti adorneranno e illumineranno gli stati d'America, come le stelle della più grande guida rischiarano l'infinita immensità.

In certi Stati Nordorientali sulle sponde dell'Atlantico - Maine, New Hampshire, Massachusetts, Rhode Island, Connecticut, Vermont, Pennsylvania, New Jersey e New York vi è qualche credente, ma in alcune città di codesti stati le genti non sono ancora state illuminate dalla luce del Regno e non conoscono gli insegnamenti divini; perciò, ogniqualvolta uno di voi potrà farlo, vada subito in quelle città e, come una stella, irradi la luce della più grande guida. Dio dice nel glorioso Corano: « E tu vedi la terra arida, ma quando vi riversiamo sopra l'acqua, ecco che preme e si gonfia, e produce ogni specie d'erbe gioiose »1 In altre parole, egli dice che la terra è nera, ma quando vi cadono le piogge primaverili, quella terra nera viene fecondata e spuntano fiori variopinti. Ciò significa che le anime appartenenti al mondo materiale sono nere come la terra; ma, quando scendono le effusioni del cielo e appaiono i radiosi splendori, i cuori sono risuscitati e liberati dalle tenebre della natura, e i fiori dei misteri divini sbocciano e prosperano. Dunque, l'uomo deve divenire luce che illumini il mondo dell'umanità e propagare i santi insegnamenti rivelati nei libri sacri tramite l'ispirazione divina.

Si afferma nel santo Vangelo: Andate in Oriente e in Occidente e illuminate le genti con la luce della più grande guida, così che esse possano partecipare alla vita eterna2, Sia lodato Iddio, gli Stati Nordorientali possiedono le più grandi capacità: poiché la terra è ricca, la pioggia delle divine elargizioni sta cadendo su di essa. Ora, dovete diventare celesti contadini e, su questa terra ben preparata, gettare pura semenza. Il raccolto di ogni seme è limitato, ma la munificenza e la benedizione del seme degli Insegnamenti Divini sono illimitate. In tutti i secoli e i cicli avvenire si raccoglieranno molte messi. Considerate il lavoro delle generazioni passate. Mentre viveva Gesù Cristo, le anime credenti e salde erano poche e contate, ma le benedizioni del cielo piovvero così copiose che, in pochi anni, numerosissime anime entrarono all'ombra del Vangelo. Dio ha detto nel Corano: « Un chicco produrrà sette covoni, e ogni covone conterrà cento chicchi »3 In altre parole, un chicco ne diverrà settecento; e Iddio, se lo vorrà, raddoppierà anche questi. E’ accaduto spesso che un'anima benedetta è divenuta strumento di guida per una nazione. Non dobbiamo considerare le nostre abilità e capacità, ma dobbiamo piuttosto fissare lo sguardo sui favori e sulle munificenze di Dio, in questi giorni, di quel Dio che ha fatto della goccia un mare e dell'atomo un sole.

Saluti e lode a voi!
TAVOLA AI BAHÁ'Í
DEGLI STATI MERIDIONALI

Rivelata il 27 marzo 1916 nel giardino adiacente alla Tomba di Bahá'u'lláh e indirizzata ai Bahá'í dei sedici Stati Meridionali degli Stati Uniti: Delaware, Maryland, Virginia, Virginia Occidentale, Carolina del Nord, Carolina del Sud, Georgia, Florida, Alabama, Mississippi, Tennessee, Kentucky, Louisiana, Arkansas, Oklahoma e Texas.

O voi araldi del Regno di Dio:

Pochi giorni fa vi ho scritto una lettera, divini credenti, ma poiché questi sono i giorni del Naw-Rúz vi ho pensati e vi mando gli auguri per questa festa gloriosa. Tutti i giorni sono benedetti, ma questa è la festa nazionale della Persia, che i Persiani hanno celebrata in passato per parecchie migliaia d'anni. In realtà ogni giorno che l'uomo trascorre menzionando Dio, diffondendo le fragranze divine e chiamando le genti al Suo Regno, quel giorno - per lui - è festa. Sia lodato Iddio, voi siete intenti a servire il Regno di Dio e impegnati giorno e notte a diffondere la Sua religione: perciò, tutti i vostri giorni sono giorni di festa e, senza dubbio, l'assistenza e le munificenze di Dio scenderanno su di voi.

Negli Stati Meridionali degli Stati Uniti - Delaware, Maryland, Virginia, Virginia Occidentale, Carolina del Nord, Carolina del Sud, Georgia, Florida, Alabama, Mississippi, Tennesse, Kentucky, Louisiana, Arkansas, Oklahoma e Texas - gli amici sono pochi. Pertanto dovete o andare in questi stati voi stessi o mandarvi un certo numero di anime benedette, affinché guidino le genti al Regno dei Cieli.

Una delle Sante Manifestazioni, rivolgendosi a un'anima credente, dice: « Se una persona è causa del risveglio spirituale di un'anima, questo è meglio di un immenso tesoro ». E ancora dice: « O ‘Ali! Se Dio guida un'anima per mezzo tuo, questo, per te, vale più di tutte le ricchezze! ». E ancora dice: « Guidaci per la retta via! »4 cioè mostraci la giusta via. Inoltre, è scritto nel Vangelo: « Andate e portate in ogni parte del mondo le liete novelle dell'apparizione del Regno di Dio »5

In breve, spero che per ciò facciate il massimo sforzo e mostriate grande magnanimità; è certo che sarete assistiti e ispirati. Chi annuncia le liete novelle dell'apparizione delle realtà e del significato del Regno è come il contadino che sparge buona semenza sul fertile suolo. Le nuvole primaverili vi riverseranno la pioggia della munificenza e indiscutibilmente il rango del contadino crescerà nella stima del signore del villaggio e si mieterà una ricca messe.

Perciò, o amici di Dio, apprezzate il valore di questo giorno e dedicatevi alla semina, perché così possiate ricevere le benedizioni del cielo e i doni del Signore Su voi sia Bahá El-Abhá!

TAVOLA AI BAHÁ'Í
DEGLI STATI CENTRALI

Rivelata il 29 marzo 1916, all'esterno della casa di Bahjí e indirizzata ai Bahá'í dei dodici Stati Centrali degli Stati Uniti: Michigan, Wisconsin, Illinois, Indiana, Ohio, Minnesota, Iowa, Missouri, Nord Dakota, Sud Dakota, Nebraska e Kansas.

O voi anime celestiali, o voi assemblee spirituali, o voi nobili riunioni:

Negli ultimi tempi la corrispondenza ha subito un ritardo e ciò è accaduto a causa della difficoltà nello spedire e nel ricevere le lettere. Ma poiché in questo momento è possibile avere alcune facilitazioni, mi accingo a scrivervi questa breve lettera così che il mio cuore e la mia anima traggano gioia e fragranza dal ricordo degli amici.

Questo viandante supplica e prega continuamente alla soglia del Santissimo Essere e implora per i credenti assistenza, grazie e confermazioni del cielo.

Siete sempre nei miei pensieri; non vi ho dimenticato né vi dimenticherò mai. Spero che, col favore del Santissimo, l'Onnipotente, giorno dopo giorno, possiate crescere in fede, sicurezza, fermezza e saldezza e divenire strumenti per la diffusione delle sacre fragranze. Nel grande libro, il divino Corano, rivolgendosi al Suo Messaggero, Muhammad - a Lui salute e lode! - Dio dice: « In verità Tu guidi le genti verso il retto sentiero »6. In altre parole: Tu indichi all'umanità la giusta via. Riflettete sul fatto che la guida spirituale è una questione della massima importanza, poiché indica la sublimità del rango del Santissimo Messaggero.

Negli stati dell'Illinois, Wisconsin, Ohio, Michigan e Minnesota, grazie a Dio, vi sono credenti uniti, saldi e fermi; giorno e notte essi non hanno altro scopo fuorché la diffusione delle fragranze di Dio; non hanno altra speranza fuorché la promozione degli insegnamenti divini; come candele, essi ardono della luce dell'amor di Dio e, come uccelli riconoscenti, cantano nel roseto della conoscenza di Dio inni

che infondono spiritualità e letizia. Però negli stati dell'Indiana, Iowa, Missouri, Nord Dakota, Sud Dakota, Nebraska e Kansas vi sono pochi credenti. Gli appelli del Regno di Dio e l'unità dell'umanità non vi sono ancora stati proclamati con metodo e con entusiasmo. Non vi si sono ripetutamente recati anime benedette e insegnanti distaccati, perciò codesti stati sono ancora trascurati. Grazie agli sforzi degli amici di Dio, anche qui le anime devono essere infiammate dal fuoco dell'amor di Dio e attratte al Suo Regno, così che anche codesta parte dell'America divenga luminosa e la brezza animatrice del roseto del Regno ne inebri gli abitanti. Perciò, se possibile, inviate in codesti paesi insegnanti puri, santificati e distaccati da tutto fuorché da Dio. Se questi insegnanti saranno in uno stato di somma attrazione, in breve tempo si otterranno grandi risultati. I figli e le figlie del Regno sono come i veri contadini. Per qualunque stato o paese passino, essi manifestano abnegazione e spargono semi divini. Quei semi producono le messi. Su questo argomento nel glorioso Vangelo è rivelato:

« Quando la semenza pura cade sulla buona terra se ne ricavano benedizioni celesti »7.

Spero che siate assistiti e confermati e che mai vi perdiate di coraggio nella promozione degli insegnamenti divini. Possano crescere giorno dopo giorno il vostro impegno, la vostra nobiltà e i vostri sforzi.

Saluti e lode a voi!
TAVOLA AI BAHÁ'Í
DEGLI STATI OCCIDENTALI

Rivelata il l° aprile 1916 nella camera di 'Abdu'1-Bahà

della casa di Bahjí e indirizzata ai Bahá'í degli undici Stati

Occidentali degli Stati Uniti: Nuovo Messico, Colorado,

Arizona, Nevada, California, Wyoming, Utah, Montana,

Idaho, Oregon e Washington.
Egli è Dio!
O voi figli e figlie del Regno:

Giorno e notte non ho altro pensiero che il ricordo degli amici, per loro prego dal profondo del cuore, chiedo la benedizione del Regno di Dio e imploro l'effetto immediato degli aliti dello Spirito Santo. Spero ardentemente che, grazie ai favori di Dio, il Santissimo Signore dei Doni, gli amici di Dio divengano in questo momento l'arcano strumento dell'illuminazione dei cuori dell'umanità, che alitino il soffio della vita sugli spiriti e che i loro lodevoli risultati siano eterno motivo di gloria e di esaltazione per l'umanità. Sebbene le fragranze della santità siano diffuse in alcuni Stati Occidentali, come la California, l'Oregon, il Washington e il Colorado, e molte anime abbiano attinto alla fonte della vita eterna, abbiano ricevuto la benedizione celeste, abbiano bevuto una traboccante coppa di vino dell'amor di Dio e dato ascolto alla melodia delle Schiere Supreme, tuttavia negli stati del Nuovo Messico, Wyoming, Montana, Idaho, Utah, Arizona e Nevada, la lampada di questo amore non arde in modo degno e adeguato e l'appello del Regno di Dio non è stato lanciato. Ora, se è possibile, fate uno sforzo in questo senso: o viaggiate voi personalmente da un capo all'altro di codesti stati, o scegliete altri e mandateli a insegnare. In questo momento, codesti stati sono come corpi esanimi: gli amici debbono alitarvi il soffio della vita e conferir loro uno spirito celestiale, devono brillare su codesti orizzonti come stelle, così che i raggi del Sole della Realtà possano illuminarli.

Nel grande Corano Dio dice: « In verità Dio aiuta coloro che hanno creduto; Egli li trarrà dalle tenebre alla luce »8. Questo significa:

Dio ama i credenti e perciò li libererà dall'oscurità e li condurrà nel mondo della luce. Inoltre, è scritto nel Santo Vangelo: « Andate in giro per il mondo e invitate le genti al Regno di Dio »9 E’ giunto ora il momento in cui potete levarvi e svolgere questo compito grandioso, diventando strumento di guida per innumerevoli anime. Così, grazie a questo eroico servizio, i raggi della pace e della conciliazione illumineranno e rischiareranno tutte le regioni, e il mondo dell'umanità troverà pace e tranquillità.

Durante il mio soggiorno in America, in ogni riunione levai il mio appello e invitai la gente a diffondere gli ideali della pace universale. Dissi apertamente che il Continente Europeo era divenuto come un arsenale, e una sola scintilla avrebbe potuto farlo esplodere, e che entro due anni o poco più si sarebbe adempiuto e avverato tutto ciò che è scritto nell'Apocalisse di San Giovanni e nel Libro di Daniele. Con tutta probabilità, questo venne pubblicato nel Bulletin di San Francisco del 12 ottobre 1912. Potete consultarlo, così che la verità divenga chiara ed evidente; potrete rendervi conto pienamente che ora è il momento di diffondere le fragranze.

La magnanimità dell'uomo deve essere celestiale o, in altre parole, deve essere assistita dalla confermazione divina, così che egli possa divenire una luce che illumini il mondo dell'umanità.

Saluti e lode a voi.
TAVOLA AI BAHÁ'Í
DEL CANADA

Rivelata il 5 aprile 1916, nel giardino adiacente alla

Tomba di Bahá’u’lláh e indirizzata ai Bahá’í del Canada:

Terranova, Isola Principe Edoardo, Nuova Scozia, New

Brunswick, Quebec, Saskatchewan, Manitoba, Ontario, Alberta, Columbia Britannica, Yukon, Mackenzie, Keewatin, Ungava, Isole Franklin e Groenlandia.

Egli è Dio!
O figlie e figli del Regno:

Sebbene nella maggior parte degli stati e delle città degli Stati Uniti, sia lodato Iddio, le Sue fragranze siano diffuse e innumerevoli anime stiano volgendo il viso e avanzando verso il Regno di Dio, pure in alcuni stati lo Stendardo dell'Unità non è ancora innalzato come dovrebbe e i misteri dei Libri Sacri, come la Bibbia, il Vangelo e il Corano, non sono ancora svelati. Tramite gli sforzi unanimi degli amici lo Stendardo dell'Unità deve essere spiegato in codesti stati e gli insegnamenti divini debbono essere promossi, in modo che an-ch'essi ricevano la loro parte dei doni celesti e della Più Grande Guida. Così pure nelle provincie canadesi - Terranova, Isola Principe Edoardo, Nuova Scozia, New Brunswick, Quebec, Ontario, Manitoba, Saskatchewan, Alberta, Columbia Britannica, Ungava, Keewatin, Mackenzie, Yukon e Isole Franklin nel Circolo Polare Artico i credenti di Dio devono imparare a sacrificarsi e, simili a candele di guida, devono ardere nelle provincie del Canada. Se da loro trasparirà questa nobiltà di sentimenti, è certo che otterranno le universali confermazioni divine, le coorti celesti li rafforzeranno costantemente e riporteranno una grandissima vittoria Se Dio vorrà, l'appello del Regno giungerà alle orecchie degli Eschimesi, degli abitanti delle Isole Franklin, nel Canada del Nord, e della Groelandia. Se in Groelandia fosse acceso il fuoco dell'amor di Dio, tutti i suoi ghiacci si scioglierebbero e il suo clima da glaciale diverrebbe temperato: cioè, se i cuori saranno toccati dal calore dell'amor di Dio, codesta regione diverrà un roseto divino e un paradiso celeste e le anime, come alberi fruttiferi, acquisteranno la massima floridità e bellezza. E’ necessario uno sforzo, il massimo sforzo. Se vi

impegnerete a diffondere le fragranze di Dio fra gli Eschimesi, l'effetto sarà grandioso e amplissimo.

Nel grande Corano Dio dice: « Verrà un giorno in cui le luci dell'unità illumineranno tutto il mondo; la terra sarà irradiata dalla luce del suo Signore ». In altre parole: « La terra sarà illuminata della luce di Dio; quella luce è la luce dell'unità ». « Non v'è altro Dio che Dio ».

Anche il continente e le isole degli Eschimesi sono parte di questa terra; anch'essi debbono ricevere una parte dei doni della più grande guida.

Salute e lode a voi.
TAVOLA AI BAHÁ’Í
DEGLI STATI UNITI E DEL CANADA

Rivelata l'8 aprile 1916 nel giardino all'esterno della

Tomba di Bahá'u'lláh e indirizzata ai Bahá’í degli Stati

Uniti e del Canada.
Egli è Dio!
O voi anime benedette:

Desidero per voi successo e prosperità eterni e per ciascuno di voi chiedo una perfetta confermazione nel mondo divino. E’ mia speranza che possiate risplendere all'orizzonte del mondo come la stella mattutina e divenire, in questo Giardino di Dio, alberi benedetti che producono frutti e risultati imperituri.

Perciò vi indico ciò che contribuirà alla vostra consacrazione e illuminazione celeste nel Regno di Dio!

E’ questo: l'Alaska è un paese immenso; sebbene una delle ancelle del Misericordioso sia accorsa in quei luoghi, prestando servizio come bibliotecaria nella Biblioteca Pubblica e, secondo le sue capacità, non manchi d'insegnare la Causa, tuttavia l'appello del Regno di Dio non è ancora stato innalzato in tutto quel vasto territorio.

Cristo dice: Andate in Oriente e in Occidente e invitate i popoli al Regno di Dio. Quindi, la misericordia di Dio deve abbracciare tutta l'umanità. Perciò, non pensate che sia consentito privare quella regione delle brezze della Guida Mattutina. Di conseguenza, impegnatevi con tutte le vostre forze a mandare in quei luoghi oratori eloquenti, distaccati da tutto fuorché da Dio, estasiati dalle Sue fragranze, santificati e purificati da tutti i desideri e le tentazioni. Gli insegnamenti di Dio devono essere loro sostentamento e loro cibo. Per prima cosa devono vivere loro stessi secondo quei principi, poi guidare le genti. Forse, a Dio piacendo, le luci della Più Grande Guida illumineranno l'Alaska, e i suoi abitanti aspireranno il profumo delle brezze del roseto dell'amor di Dio. Se riuscirete a svolgere questo servizio, siate certi che sarete incoronati col diadema della sovranità imperitura e diverrete servi favoriti e bene accetti alla soglia dell'unicità.

Anche la repubblica del Messico è importantissima. I suoi abitanti sono in maggioranza devoti cattolici, ma ignorano completamente la realtà della Bibbia, del Vangelo e dei nuovi insegnamenti divini. Essi non sanno che la base delle religioni di Dio è una sola e che le Sante Manifestazioni sono come il Sole della Verità che sorge da punti diversi dell'orizzonte. Quelle anime sono sommerse in un mare di dogmi, ma se un solo alito di vita soffiasse su di loro ne verrebbero grandi risultati. Però, coloro che intendono andare a insegnare in Messico è meglio che conoscano bene lo spagnolo. Questo vale anche per le sei repubbliche dell'America Centrale, situate a sud del Messico: Guatemala, Honduras, Salvador, Nicaragua, Costa Rica, Panama e, per un settimo paese, Belize o Honduras Britannico; anche gli insegnanti che si recano in quei paesi devono conoscere bene la lingua spagnola.

Dovete dare grande importanza agli Indiani, gli aborigeni d'America. Queste anime possono essere paragonate agli antichi abitanti della Penisola Araba, i quali, prima della Rivelazione di Muhammad, erano come selvaggi, ma, quando la Luce di Muhammad risplendette in mezzo a loro, si accesero talmente che illuminarono il mondo. Nello stesso modo non v'è alcun dubbio che questi Indiani, se saranno educati e adeguatamente guidati, grazie agli insegnamenti divini, diverranno così luminosi da riversare, a loro volta, luce su tutta la terra.

Tutti i suddetti paesi sono importanti, ma in particolare lo è la repubblica di Panama, dove gli oceani Atlantico e Pacifico si uniscono attraverso il canale di Panama. Essa è un centro di viaggi e un punto di passaggio dall'America verso altri continenti del mondo e in futuro acquisterà la massima importanza.

Allo stesso modo hanno grande importanza le isole delle Indie Occidentali: Cuba, Haiti, Porto Rico, Giamaica, le Piccole Antille, le Bahamas e anche la piccola isola di San Salvador e specialmente le due repubbliche nere, Haiti e la Repubblica Dominicana situate nel gruppo delle Grandi Antille. Anche il gruppo delle Isole Bermude nell'Oceano Atlantico è molto importante. Così pure le repubbliche del continente dell'America del Sud: Colombia, Ecuador, Perù, Brasile, Guiana Britannica, Guiana Olandese, Guiana Francese, Bolivia, Cile, Argentina, Uruguay, Paraguay, Venezuela; anche le isole situate a nord, a oriente e a occidente dell'America del Sud, come le Isole Falkland, le Galapagos, le Isole Juan Fernandez, Tobago e Trinidad. Parimenti grandissima sarà l'importanza della città di Bahia, situata sulle coste orientali del Brasile, essendo essa da qualche tempo nota con questo nome.

In breve, o credenti di Dio! Intensificate i vostri sforzi e rivolgetevi a mete più alte. Cristo dice: « Beati i poveri, perché il Regno dei Cieli sarà loro »10. In altre parole: Beati i poveri anonimi e insignificanti, perché essi sono le guide dell'umanità. La stessa cosa è detta nel Corano: « Or Noi volevamo invece beneficare coloro che eran stati umiliati sulla terra e volevamo farne gli eredi e stabilirli saldamente poi sulla terra »11 Cioè, noi desideriamo elargire favori agli umili e farne gli eredi dei Messaggeri e dei Profeti.

Ora è tempo di spogliarsi della veste dell'attaccamento a questo mondo materiale, di divenire angeli del cielo e di viaggiare per questi paesi. Giuro per Colui oltre il Quale non v'è altro Dio, che ciascuno di voi diverrà un Isráfíl della Vita e aliterà il Soffio della Vita nell'anima altrui

Saluti e lode a voi!
PREGHIERA

O Tu Dio incomparabile! O Tu Signore del Regno! Queste anime sono la Tua celeste milizia. Assistile e, con le coorti delle Moltitudini Supreme, rendile vittoriose, sì che ciascuna di esse possa divenire quale un reggimento e conquistare questi paesi mercé l'amore di Dio e la luce dei divini insegnamenti.

O Dio! Sii Tu il loro sostenitore e il loro aiuto, e nel deserto, sul monte, nella valle, nelle foreste, nelle praterie e sui mari sii Tu il loro confidente, cosicché esse si facciano udire mercé il potere del Regno divino e l'alito dello Spirito Santo.

In verità Tu sei il Potente, il Sommo, l'Onnipotente, e Tu sei il Savio, Colui Che Ascolta e Vede.

TAVOLA AI BAHÁ'Í
DEGLI STATI UNITI E DEL CANADA

Rivelata l'11 aprile 1916 nella camera di 'Abdu’l-Bahá della casa di Bahjí e indirizzata ai Bahá'í degli Stati Uniti e del Canada.

Egli è Dio!
O voi, veri Bahá'í d'America:

Sia lode al Desiderato poiché siete stati ispirati a promulgare gli insegnamenti divini in codesto vasto continente, avete lanciato l'appello del Regno di Dio in codesta regione e annunziate le Liete Novelle della manifestazione del Signore degli Eserciti e del Promesso. Sia ringraziato il Signore, poiché siete stati assistiti e aiutati in questo vostro intento. Ciò è avvenuto soltanto grazie alle confermazioni del Signore degli Eserciti e agli aliti dello Spirito Santo. La misura del vostro successo non è ancora tutta palese e il suo significato non è ancora compreso. Fra breve vedrete coi vostri stessi occhi con quanta luminosità ciascuno di voi, simile a una stella risplendente, irradierà la luce della Guida Divina nel firmamento del vostro paese, conferendo al suo popolo la gloria di una vita eterna.

Pensate! Al tempo di Cristo il rango e la consacrazione degli apostoli erano ignoti e nessuno si rese conto della loro importanza, anzi li perseguitarono e li schernirono. Solo in seguito, divenne evidente quali corone, tempestate di risplendenti gioielli di guida spirituale, erano sul capo degli apostoli, di Maria Maddalena e di Maria, madre di Giovanni.

La misura dei vostri futuri trionfi è ancora nascosta. Spero ardentemente che ben presto tutta la terra sia stimolata e scossa dai risultati dei vostri trionfi. 'Abdu’l-Bahá nutre la speranza che lo stesso successo che arrise ai vostri sforzi in America coroni la vostra opera in altre parti del mondo; che, per vostro mezzo, la fama della Causa di Dio si sparga in Oriente e in Occidente e l'avvento del Regno del Signore degli Eserciti sia proclamato in tutti i cinque continenti della terra.

Nel momento in cui i credenti americani porteranno questo Mes-

saggio Divino oltre le sponde dell'America e lo propagheranno nei continenti di Europa, Asia, Africa e Australia, fino alle isole del Pacifico, questa comunità si troverà solidamente insediata sul trono di un dominio imperituro. Allora tutti i popoli della terra vedranno che codesta comunità è spiritualmente illuminata e guidata da Dio. Allora il mondo intero risuonerà delle lodi della sua maestà e grandezza. Un gruppo di questi credenti, che parlino le lingue del luogo, distaccati da tutto, santi, purificati e colmi d'amore di Dio, deve recarsi nei tre grandi arcipelaghi dell'oceano Pacifico: Polinesia, Micronesia e Melanesia, e nelle isole a questi vicine, come la Nuova Guinea, Borneo, Giava, Sumatra, le Filippine, le Isole Salomone, le Isole Figi, le Nuove Ebridi, le Isole della Lealtà, la Nuova Caledonia, l'arcipelago delle Bismarck, Ceram, Celebes, le Isole della Tonga, Samoa, le Isole della Società, le Isole Caroline, l'arcipelago delle Tuamotu, le Isole Marchesi, le Isole Hawaii, le Isole Gilbert, le Molucche, le Isole Marshall, Timor e tutte le altre. I cuori traboccanti d'amore di Dio, le bocche intonanti la menzione di Dio, gli occhi rivolti verso il Regno di Dio, essi debbono portare a tutte le genti le Liete Novelle della manifestazione del Signore degli Eserciti. Sappiate con certezza che i flutti dello Spirito Santo vi sommergeranno e la grazia celeste della Bellezza Benedetta pervaderà qualunque riunione in cui entrerete.

Pensate: la signorina Agnes Alexander, figlia del Regno e ancella beneamata della Perfezione Benedetta, si recò da sola nelle Isole Hawaii e a Honolulu e sta ora riportando vittorie spirituali in Giappone! Riflettete sulle confermazioni che questa figlia ricevette nelle Isole Hawaii. Ella divenne strumento di guida spirituale per molte persone.

Anche la signorina Knobloch andò da sola in Germania. Quanto grandi furono le benedizioni conferitele! Perciò, siate certi che chiunque in questo giorno si levi a diffondere le fragranze divine sarà ispirato dalle coorti del Regno di Dio e circondato dalle benedizioni e dai favori della Perfezione Benedetta.

Oh! potessi io viaggiare in quelle regioni, fosse anche a piedi e nella più completa povertà, ed esclamando « Yá Bahá'u'l-Abhá » in città, villaggi, montagne, deserti e oceani, promuovere gli insegna-

menti divini! Ma, ahimé, non posso farlo. Quanto me ne rammarico! Piaccia a Dio che lo facciate voi.

In questo momento, nelle Isole Hawaii, grazie agli sforzi della signorina Alexander, alcune anime hanno raggiunto le sponde del mare della fede! Pensate che felicità, che gioia è questa! Dichiaro per il Signore degli Eserciti che, se questa figlia onorata avesse fondato un impero, quell'impero non sarebbe stato altrettanto grande! Perché questa sovranità è sovranità eterna e questa gloria è gloria imperitura.

Similmente se alcuni insegnanti si recheranno in altre isole e in altre parti del mondo come il Continente Australiano la Nuova Zelanda, la Tasmania e anche il Giappone, la Russia Asiatica, la Corea, l'Indocina Francese il Siam, gli Stabilimenti degli Stretti, l'India, Ceylon e l'Afganistan, si otterranno cospicui risultati. Sarebbe bello che una commissione composta di uomini e donne potesse percorrere tutta la Cina e il Giappone, in modo da rafforzare questo legame d'amore; facendo questi viaggi, essi potrebbero dimostrare l'unità dell'umanità, invitare le genti al Regno di Dio e diffondere gli insegnamenti.

Se possibile, è bene che vadano anche nel Continente Africano, nelle Isole Canarie, Isole di Capo Verde, Isole di Madera, Isole della Riunione, Sant'Elena, Zanzibar, Maurizio, eccetera, e in tutti quei paesi devono invitare le genti al Regno di Dio e levare il grido « Yá Bahá’u’l-Abhá! ». Debbono anche issare lo stendardo dell'unità del mondo dell'umanità nell'isola di Madagascar.

Debbono tradurre o scrivere nelle lingue di questi paesi e isole, libri e opuscoli e poi distribuirli dappertutto.

Si dice che in Sud Africa sia stata scoperta una miniera di diamanti. Sebbene essa abbia un grande valore, dopo tutto non si tratta che di pietre. A Dio piacendo, un giorno si scoprirà la miniera dell'umanità e si troveranno le perle luminose del Regno di Dio.

Per riassumere, questa guerra12 devastatrice ha acceso un tale incendio nei cuori che nessuna parola può descriverlo. In tutti i paesi

del mondo si sta impadronendo della coscienza degli uomini un desiderio di Pace Universale. Non c’è anima che non desideri ardentemente la concordia e la pace: si sta realizzando una meravigliosa condizione di recettività. Ciò avviene per l'immensa saggezza di Dio, in modo che si crei la capacità e venga innalzato lo stendardo dell'unità dell'umanità e, in Oriente e in Occidente siano promossi i principi della Pace Universale e i precetti divini.

Perciò, o voi credenti di Dio, compite uno sforzo e dopo questa guerra diffondete l'essenza degli insegnamenti divini nelle Isole Britanniche, in Francia, Germania, Austria-Ungheria, Russia, Italia, Spagna, Belgio, Svizzera, Norvegia, Svezia, Danimarca, Olanda, Portogallo, Romania, Serbia, Montenegro, Bulgaria, Grecia, Andorra, Liechtenstein, Lussemburgo, Monaco, San Marino, Isole Baleari, Corsica, Sardegna, Sicilia, Creta, Malta, Islanda, Isole Faroer, Isole Shetland, Isole Ebridi e Isole Orcadi.

In tutti questi paesi, risplendete come stelle mattutine all'orizzonte della guida divina. Finora siete stati infaticabili nel vostro lavoro: d'ora in poi, dovete centuplicare i vostri sforzi. Invitate le genti di questi paesi, capitali, isole, riunioni e chiese, a entrare nel Regno di Abhá. L'ambito delle vostre attività deve essere vasto; quanto più vasto sarà, tanto più sorprendenti saranno i segni dell'assistenza divina.

Avete osservato che 'Abdu’l-Bahá, pur essendo fisicamente molto debole e fragile, pur essendo indisposto e non avendo la forza di muoversi, nonostante le sue condizioni di salute, viaggiò per molti paesi, in Europa e in America, e in chiese, riunioni e convenzioni si prodigò per promuovere i principi divini e per invitare le genti alla manifestazione del Regno di Abhá. Avete anche visto che le benedizioni della Perfezione Benedetta pervasero ogni cosa. Che cosa si ricava dal riposo materiale, dalla tranquillità, dal lusso e dall'attaccamento a questo mondo terreno! E’ evidente che l'uomo che persegue queste mete sarà alla fine afflitto dal rimpianto per ciò che ha perduto.

Bisogna, pertanto, ignorare completamente questi pensieri, desiderare con ardore la vita eterna, la sublimità del mondo dell'umanità, le conquiste celestiali, lo Spirito Santo, la diffusione della Parola di Dio

e la guida spirituale per gli abitanti della terra, la promulgazione della Pace Universale e la proclamazione dell'unità dell'umanità. Questo è il vero lavoro! Altrimenti, come gli animali e gli uccelli, l'uomo dovrebbe occuparsi delle necessità di questa vita materiale, la cui soddisfazione è la più alta aspirazione del regno animale, e, come i quadrupedi aggirarsi per la terra.

Riflettete! Per quanti beni, ricchezze e opulenze consegua in questo mondo, l'uomo non diverrà mai tanto indipendente quanto una mucca: infatti questi grassi bovini vagano liberamente sui vasti altopiani, hanno a loro disposizione tutte le praterie e i campi per pascolare e tutte le sorgenti e i fiumi per bere! Per quanto mangino, i prati non si esauriscono mai! E’ evidente che si sono procurati questi beni materiali con la massima facilità.

Più ideale ancora di questa è la vita dell'uccello, che, sulla cima di una montagna, sugli alti rami ondeggianti, si è costruito un nido più bello di una reggia! L'aria è purissima, l'acqua fresca e limpida come cristallo, il panorama delizioso e incantevole. In un ambiente così meraviglioso egli trascorre i suoi brevi giorni. Tutte le messi della pianura gli appartengono e s'è procurata tutta questa ricchezza senza la minima fatica. Perciò, per quanto possa progredire in questo mondo, mai l'uomo raggiungerà la condizione di questo uccello! E’ dunque evidente che, nelle cose terrene, per quanto possa lottare e lavorare fino alla morte, l'uomo non potrà conseguire l'abbondanza, la libertà e la vita indipendente di un uccellino. Questo dimostra e conferma il fatto che l'uomo non è stato creato per la vita di questo mondo effimero, ma piuttosto per acquisire perfezioni infinite, per giungere alla sublimità nel mondo dell'umanità, per essere tratto presso la soglia divina e per insediarsi sul trono della sovranità imperitura.

Su di voi sia Bahá El-Abhá!

Chiunque parta per un viaggio d'insegnamento in qualsiasi luogo, reciti questa preghiera giorno e notte durante i suoi viaggi in terre straniere.

PREGHIERA

O Dio, mio Dio! Tu mi vedi innamorato e attratto verso il Tuo regno glorioso, infiammato del fuoco del Tuo amore fra gli uomini, araldo del Tuo regno in questi vasti e spaziosi paesi, separato da tutto fuor che da Te, fiducioso in Te, abbandonare riposo e agi, lontano dalla mia casa natia, vagante in queste regioni, un estraneo prostrato umilmente innanzi alla Tua soglia eccelsa sottomesso al cielo della Tua gloria onnipotente, supplicarti nel cuore della notte e sul far del giorno, implorarTi e invocarTi mane e sera perché Tu mi assista benevolmente a servire la Tua Causa, a diffondere i Tuoi Insegnamenti e ad esaltare il Tuo Verbo in Oriente e in Occidente.

O Signore! Rafforza i miei lombi, e confermami nel servirTi con tutte le mie forze, e non abbandonarmi a me stesso solo e indifeso in questi paesi.

O Signore concedimi d'essere nella mia solitudine in comunione con Te.

In verità, Tu sei il confermatore di chiunque Tu voglia in ciò che Ti aggrada e, in verità, Tu sei il Forte, l'Onnipotente.

TAVOLA AI BAHÁ'Í
DEGLI STATI UNITI E DEL CANADA

Rivelata il 19 aprile 1916 nella camera di 'Abdu’l-Bahá

della casa di Bahjí; il 20 aprile nella casa dei pellegrini a

Bahjí; il 22 aprile nel giardino all'esterno della Tomba di

Bahá'u'lláh e indirizzata ai Bahá'í degli Stati Uniti e del

Canada.
Egli è Dio!

O voi apostoli di Bahá'u'lláh! Possa la mia vita essere sacrificata per

voi!

La Persona benedetta del Promesso viene interpretata nel Libro Santo come il Signore degli Eserciti, gli eserciti celesti. Per eserciti celesti s'intendono quelle anime che si sono interamente distaccate dal mondo umano, che si sono trasformate in spiriti celestiali e sono divenute angeli divini. Queste anime sono i raggi del Sole della Realtà che illumineranno tutti i continenti. Nella mano hanno una tromba e soffiano l'alito della vita su tutte le regioni. Liberatesi dalle qualità umane e dai difetti del mondo materiale, hanno assunto le qualità di Dio e sono estasiate dalle fragranze del Misericordioso. Come gli apostoli di Cristo, che erano tutti Suoi specchi, anche queste anime riflettono Bahá'u'lláh; cioè, l'amore di Bahá'u'lláh si è talmente impadronito di ogni organo, parte e arto del loro corpo, da non lasciare loro nulla di ciò che proviene dagli impulsi del mondo umano.

Queste anime sono gli eserciti di Dio e i conquistatori dell'Oriente e dell'Occidente. Se una di esse si rivolgerà verso una qualunque direzione e inviterà le genti al Regno di Dio, tutte le forze del cielo e le confermazioni del Signore accorreranno in suo aiuto e la sosterranno. Essa vedrà aprirsi tutte le porte e crollare al suolo tutte le poderose fortificazioni e i castelli inespugnabili. Tutta sola, attaccherà gli eserciti del mondo, sconfiggerà l'ala destra e sinistra degli eserciti di tutti i paesi, sfonderà le linee delle legioni di tutte le nazioni e porterà il suo attacco nei centri stessi del potere sulla terra. Ecco il significato di Eserciti di Dio.

Qualunque anima, fra i credenti di Bahá'u'lláh, giunga a questo stadio, sarà riconosciuta Apostolo di Bahá'u'lláh. Dunque, sforzatevi

con tutto il cuore e tutta l'anima di conseguire questo rango eccelso e sublime, di insediarvi sul trono della gloria imperitura e di cingervi il capo del risplendente diadema del Regno, i cui scintillanti gioielli irradiano luce nei secoli e nelle ère.

O voi gentili amici! Siate nobili e magnanimi e libratevi verso le superne altezze del cielo, così che i vostri cuori benedetti di giorno in giorno siano sempre più illuminati dai Raggi del Sole della Realtà, ossia da Bahá'u'lláh; gli spiriti ricevano ogni istante una nuova vita; le tenebre del mondo materiale siano completamente dissipate, così che diveniate luci incarnate e spiriti personificati, giungiate a ignorare completamente i sordidi affari di questo mondo e a mettervi in contatto con le realtà del mondo divino.

Guardate quali porte Bahá'u'lláh vi ha aperto davanti! Riflettete quanto elevato e nobile è il rango a voi destinato e quanto eccezionali sono i favori a voi elargiti. Se ci inebriassimo da questo calice, stimeremmo la sovranità di questa terra meno d'un gioco di bimbi e se mettessero in palio lo scettro della supremazia del mondo intero e ci invitassero ad accettarlo, senza dubbio non acconsentiremmo e lo rifiuteremmo.

Ma il conseguimento di questo rango supremo dipende dalla realizzazione di certe condizioni:

- la prima condizione è la fermezza nel Patto di Dio, perché il potere del Patto proteggerà la Causa di Bahá'u'lláh dai dubbi della gente dell'errore. Il Patto è la fortezza inespugnabile della Causa di Dio e la solida colonna della Sua religione. Tranne il Patto di Dio, nessuna forza può oggi preservare l'unità del mondo Bahá'í, che altrimenti verrebbe sconvolto da divergenze, simili a furiose tempeste. E’ evidente che il cardine dell'unità del mondo dell'umanità non è altro che la forza del Patto. Se non vi fosse stato il Patto, se la Penna Suprema non l'avesse rivelato e se il Libro del Patto non avesse illuminato il mondo, come un raggio del Sole della Realtà, le forze della Causa di Dio sarebbero state completamente disperse e certe anime, prigioniere delle proprie passioni e concupiscenze, avrebbero afferrato un'ascia e tagliato alla radice quest'Albero Benedetto. Ogni persona avrebbe portato avanti i propri desideri e ogni individuo avrebbe enunciato le proprie opinioni! Nonostante questo grande Patto, alcune anime negligenti galopparono coi loro destrieri sul campo di battaglia pensando forse di riuscire a indebolire le fondamenta della Causa di Dio: ma, Dio sia lodato, furono tutte colpite da dolori e rovine e fra breve si troveranno nella disperazione più profonda. Perciò, innanzi tutto, dobbiamo rafforzarci nel Patto, così che ci giungano da ogni parte le benedizioni di Bahá'u'lláh e le coorti delle Schiere Celesti vengano in nostro aiuto e ci sostengano, e le esortazioni e i consigli di 'Abdu’l-Bahá rimangano indelebili per sempre nelle tavole dei cuori, come immagini scolpite nella roccia.

-- La seconda condizione è cameratismo e amore fra i credenti Gli amici divini devono essere reciprocamente attratti e innamorati, sempre pronti e disposti a sacrificare la propria vita l'uno per l'altro. Se uno dei credenti ne incontra un altro, dovrebbe essere come se un assetato dalle labbra riarse fosse giunto alla fonte dell'acqua della vita o come se un'innamorata avesse incontrato il suo vero amato. Una delle più grandi saggezze divine riguardanti l'apparizione delle Sante Manifestazioni è questa: le anime debbono imparare a conoscersi profondamente fra loro; la forza dell'amore di Dio può fare di tutte loro onde di uno stesso mare, fiori di uno stesso roseto e stelle di uno stesso cielo. Questa è la saggezza dell'apparizione delle Sante Manifestazioni! Quando la più grande munificenza si paleserà nei cuori dei credenti, il mondo della natura si trasformerà, le tenebre del mondo contingente svaniranno e si otterrà l'illuminazione celestiale. Allora il mondo diverrà il Paradiso di Abhá, ogni credente di Dio diverrà un albero benedetto e produrrà frutti meravigliosi.

O amici! Amicizia, amicizia! Amore, amore! Unità, unità! affinché la forza della Causa Bahá'í possa apparire e palesarsi nel mondo dell'esistenza. I miei pensieri sono rivolti a voi e il mio cuore palpita al vostro ricordo. Se sapeste come brucia d'amore per voi l'anima mia, i vostri cuori sarebbero pervasi da una felicità così grande, che vi farebbe innamorare l'uno dell'altro.

-- La terza condizione è che in tutte le parti del continente, anzi, in tutte le parti del mondo devono continuamente viaggiare insegnanti; ma devono fare come 'Abdu’l-Bahá, che si recò in tutte le città d'America santificato e libero da ogni attaccamento e nel più assoluto distacco. Proprio come dice il Cristo: « Scuotete la polvere de' vostri piedi »13

Mentre ero in America, avete visto che molte anime mi volevano offrire doni supplicando e scongiurando che li accettassi; ma, secondo le esortazioni e gli ordini della Perfezione Benedetta, questo servo non accettò mai nulla, sebbene a volte fossimo in grandi ristrettezze. D'altro canto, se un'anima, per amore di Dio, volontariamente e mossa dal più puro desiderio, vuole offrire un contributo (per le spese di un insegnante) - per rendere felice il donatore - l'insegnante può accettare una piccola somma, ma deve vivere con la massima frugalità.

Lo scopo è questo: l'intenzione dell'insegnante deve essere pura, il suo cuore indipendente, lo spirito estasiato, il pensiero sereno, il suo proposito fermo, la sua magnanimità nobile; deve essere una luminosa torcia d'amore di Dio. Se sarà tale, il suo alito santificato commuoverà perfino le pietre; altrimenti non si otterrà nessun risultato. Finché non si è perfezionata, come può un'anima cancellare i difetti degli altri ? e se non si è distaccata da tutto tranne Dio, come può insegnare il distacco agli altri ?

In breve, o credenti di Dio! Sforzatevi di impiegare ogni mezzo nella propagazione della religione di Dio e nella diffusione delle Sue fragranze.

Inoltre, si tengano riunioni d'insegnamento, così che anime benedette e i più anziani tra i credenti riuniscano i giovani amanti di Dio in classi d'insegnamento e insegnino loro tutte le prove divine e gli argomenti irrefutabili, spieghino e illustrino la storia della Causa e interpretino le profezie e le prove sulla Manifestazione del Promesso scritte ed esistenti nei Libri e nelle Epistole divine, affinché i giovani acquistino una perfetta conoscenza di tutti questi argomenti.

Appena possibile, bisogna anche organizzare un comitato per la traduzione delle Tavole. Anime sagge che conoscano a fondo e abbiano studiato perfettamente il persiano, l'arabo e altre lingue straniere, o che conoscano una lingua straniera, devono incominciare a tradurre le Tavole e i libri contenenti le prove di questa Rivelazione, pubblicarli e diffonderli in tutti i cinque continenti del globo. Si deve anche pubblicare con la massima regolarità la rivista Star of the West, ma il suo contenuto deve essere la proclamazione della Causa di Dio, così che sia l'Oriente sia l'Occidente siano informati degli avvenimenti più importanti.

In breve in tutte le riunioni pubbliche e private, si deve discutere solo ciò che è in esame e tutti gli argomenti devono concernere la Causa di Dio. Non si deve portare la conversazione su argomenti estranei ed è assolutamente proibita ogni disputa.

Gli insegnanti che si recano nei diversi luoghi devono conoscere la lingua del paese in cui entrano. Per esempio, una persona che conosca il giapponese può recarsi in Giappone, una persona che conosca il cinese può andare in Cina, e così via.

In breve, dopo questo conflitto mondiale14 la gente ha acquisito una straordinaria capacità di ascoltare gli insegnamenti divini, poiché la saggezza di questa guerra è la seguente: che sia provato a tutti che il fuoco della guerra distrugge il mondo, mentre i raggi della pace lo illuminano. L'una è morte, l'altra è vita; questa è estinzione, quella è immortalità; l'una è la più grande calamità, l'altra è la più grande benedizione; questa è tenebra, quella è luce; questa è umiliazione eterna e quella è gloria imperitura; l'una distrugge le fondameta dell'umanità, l'altra getta le basi della prosperità della razza umana.

Che un gruppo di anime si levi, dunque, e si comporti nel modo che si è detto e vada subito in tutte le parti del mondo, specialmente dall'America in Europa, in Africa, in Asia e in Australia e viaggi attraverso il Giappone e la Cina. Similmente insegnanti e credenti si rechino dalla Germania nei continenti di America, Africa, in Giapponee in Cina; insomma, viaggino per tutti i continenti e le isole della terra. Così, in breve tempo si otterranno meravigliosi risultati, lo stendardo della Pace Universale sventolerà nel cuore del mondo e le luci dell'unità illumineranno l'universo.

O credenti di Dio! In poche parole, il testo del Libro Divino è questo: se due anime litigano e disputano su una questione divina, contestando e polemizzando, entrambe hanno torto. La saggezza di questa incontrovertibile legge di Dio è che fra due credenti in Dio non può sorgere alcun litigio o disputa; essi devono parlarsi con infinito amore e amicizia. Se per caso apparisse la benché minima traccia di controversia, essi dovranno tacere e smettere entrambi di discutere, ma chiedere la risoluzione del problema all'Interprete. Questo è il comando indiscutibile!

Su voi sia Bahá El-Abhá!
PREGHIERA

O Dio, mio Dio! Tu vedi che nere tenebre si stanno addensando su tutte le regioni, tutti i paesi sono in fiamme per l'incendio della discordia e il fuoco della guerra e della strage arde da Oriente a Occidente. Il sangue scorre, il suolo è cosparso di cadaveri, le teste mozzate sono cadute nella polvere dei campi di battaglia.

O Signore! Abbi pietà di questi ignoranti e guarda loro con l'occhio dell'indulgenza e del perdono. Spegni questo fuoco acciocché siano disperse le dense nubi che oscurano l'orizzonte, e il Sole della Realtà splenda con i raggi della conciliazione, e queste fitte tenebre siano dissipate, e la fulgida luce della pace irraggi il suo splendore su tutti i paesi.

O Signore! Solleva i popoli dalle profondità dell'oceano dell'odio e dell'animosità e liberali da queste dense tenebre. Unisci i loro cuori e illumina i loro occhi con la luce della pace e della riconciliazione. Salvali dagli abissi della guerra e del massacro e liberali dalle tenebre dell'errore. Strappa i veli dai loro occhi e rischiara i cuori con la luce dell'assistenza. Trattali con indulgenza e misericordia e non secondo

la Tua giustizia e la Tua collera che fanno tremare le membra ai potenti.

O Signore! Le guerre si sono prolungate. Calamità e ansietà sono aumentate e ogni fiorente regione è ora devastata.

O Signore! Oppressi sono i cuori e le anime angosciate. Abbi misericordia di queste misere anime e non abbandonarle alla mercé delle loro smodate passioni.

O Signore! Manifesta nei Tuoi paesi anime umili e sottomesse, dai volti illuminati dalla luce dell'assistenza, distaccate dal mondo, che esaltino il Tuo Nome, innalzino la Tua lode e diffondano tra gli uomini le fragranze della Tua santità.

O Signore! Fortifica i loro dorsi, rafforza i loro lombi e rapisci i loro cuori con i possenti segni del Tuo amore.

O Signore! In verità, essi sono deboli e Tu sei il Forte e il Potente; essi sono impotenti e Tu sei il Soccorritore e il Misericordioso.

O Signore! L'oceano della ribellione ondeggia furiosamente e queste tempeste non si placheranno se non per opera della Tua illimitata grazia che ha pervaso tutte le regioni.

O Signore! In verità, i popoli sono negli abissi della passione e nulla, se non le Tue infinite munificenze, potrà salvarli.

O Signore! Dissipa le tenebre di questi desideri corrotti e rischiara i cuori con la lampada dell'amor Tuo, che tra non molto illuminerà tutti i paesi. Conferma inoltre quei Tuoi amati che, lasciando la patria, la famiglia e i figli per amore della Tua Beltà, sono andati in terre straniere a diffondere le Tue fragranze e divulgare i Tuoi Insegnamenti. Sii Tu per loro compagno nella solitudine, aiuto in terra straniera, sollievo dei loro dolori, Colui Che li consola nelle calamità. Sii Tu fresca bevanda per la loro sete, farmaco salutare per i loro mali e balsamo all'ardente brama dei loro cuori.

In verità, Tu sei il Generosissimo, il Signore della grazia infinita e, in verità, Tu sei, il Compassionevole e il Misericordioso.

TAVOLA AI BAHÁ’Í
DEGLI STATI NORDORIENTALI

Rivelata il 2 febbraio 1917 nella camera di Ismá’íl Áqá della casa di 'Abdu’l-Bahá ad Haifa e indirizzata ai Bahá'í dei nove Stati Nordorientali degli Stati Uniti: Maine, Massachusetts, New Hampshire, Rhode Island, Connecticut, Vermont, Pennsylvania, New Jersey e New York.

Egli è Dio!
O voi veri amici:

Agli occhi dell'unico vero Dio tutti i paesi sono un solo paese e tutte le città e i villaggi sono allo stesso livello; nessuno gode di una particolare distinzione rispetto agli altri; sono tutti terra di Dio e dimora delle anime degli uomini. Però, mediante la fede, la certezza e la priorità conseguita da uno rispetto all'altro, l'abitante conferisce onore alla dimora, alcuni paesi emergono e raggiungono una posizione preminente. Per esempio, nonostante alcuni paesi d'Europa e d'America si distinguano da altri e li superino per la salubrità del clima, la purezza dell'acqua e il fascino delle loro montagne, pianure e praterie, tuttavia la Palestina è divenuta la gloria di tutte le nazioni perché, dal tempo di Abramo fino all'apparizione del Sigillo dei Profeti (Muhammad), le Sante Manifestazioni Divine vi hanno dimorato vi Si sono trasferite o l'hanno attraversata. Analogamente, La Mecca e Medina hanno acquistato immensa gloria poiché la luce del Profeta ha brillato su di esse. Per questa ragione Palestina e Hijáz si sono distinti da tutti gli altri paesi.

Allo stesso modo agli occhi dell'unico vero Dio il Continente Americano è la terra dove saranno rivelati gli splendori della Sua luce e palesati i misteri della Sua Fede; è la patria dei giusti e il centro di raccolta dei liberi. Ogni sua parte è perciò benedetta: ma, per la fede e la certezza che sono state loro in particolar modo concesse, codesti nove stati, hanno ottenuto un privilegio spirituale. Essi devono rendersi conto del valore di questo dono; per il favore che hanno ricevuto e per rendere grazie di questa somma elargizione, devono levarsi a diffondere le fragranze divine, così che si traduca in realtà il benedetto versetto del Corano: « Dio è la Luce dei cieli e

della terra, e si rassomiglia la Sua Luce a una Nicchia, in cui è una Lampada, e la Lampada è in un Cristallo, e il Cristallo è come una Stella lucente, e arde la Lampada dell'olio di un albero benedetto, un Olivo né orientale né occidentale, il cui olio per poco non brilla se non lo tocchi fuoco. E’ Luce su Luce; e Iddio guida alla Sua Luce chi Egli vuole »15

Egli dice: « Il mondo della natura è il mondo delle tenebre, perché è origine di mille depravazioni; anzi, è tenebre su tenebre ». L'illuminazione del mondo della natura dipende dallo splendore del Sole della Realtà. La grazia della guida è come una candela che arde nel cristallo della conoscenza e della saggezza e il cristallo della conoscenza e della saggezza è lo specchio del cuore dell'umanità. L'olio di quella lampada luminosa proviene dai frutti dell'Albero Benedetto e quell'olio è talmente raffinato che brucia senza luce. Quando l’intensità della luce, la trasparenza del cristallo e la purezza dello specchio sono unite insieme, si ha luce su luce.

In breve, 'Abdu’l-Bahá viaggiò da un capo all'altro di codesti nove stati benedetti, spiegò la saggezza dei libri divini e ne diffuse le fragranze. Nella maggior parte di codesti stati fondò l'Edificio Divino e aprì la porta dell'insegnamento; vi seminò pura semenza e vi piantò alberi benedetti.

Ora i credenti di Dio e le ancelle del Misericordioso devono irrigare questi campi e dedicare tutte le loro forze alla cura di queste piantagioni celesti, così che i semi crescano e si sviluppino, ne provengano prosperità e benedizioni e si raccolga una messe ricca e abbondante.

Il Regno di Dio è come un contadino che viene in possesso di un campo vergine e puro. In questo campo viene sparsa la semenza del cielo, vi cade la pioggia delle nuvole della divina provvidenza e i raggi del Sole della Realtà vi risplendono.

Ora tutte queste grazie esistono e appaiono in pieno in codesti nove stati. Il divino Giardiniere ha attraversato codesto santo territorio e ha sparso nei suoi campi la pura semenza degli insegnamenti

del Signore; la pioggia delle grazie di Dio vi è caduta e il Sole della Realtà, cioè la benedizione divina, vi ha brillato col massimo calore e splendore. E’ mia speranza che ciascuna di codeste anime benedette divenga un vignaiolo impareggiabile ed eccezionale e che l'America, orientale e occidentale, divenga come un delizioso paradiso così che tutti voi udiate dalle Schiere Supreme il grido « Benedetti e ancora benedetti! ».

Saluti e lode a voi!

Ogni giorno insegnanti e amici devono leggere la seguente preghiera:

O Tu Signore benevolo! Lode a Te Che ci hai indicato la strada maestra della retta guida, Che hai aperto le porte del Regno e manifestato Te Stesso mediante il Sole della Realtà. Ai ciechi hai dato la vista e ai sordi hai concesso l'udito; hai resuscitato i morti e dato dovizie ai poveri; hai mostrato la via a coloro che si sono smarriti; hai condotto gli assetati alla fonte della guida divina; hai permesso al pesce boccheggiante di raggiungere l'oceano della realtà e hai chiamato gli uccelli peregrini al roseto della Tua grazia.

Onnipotente Iddio! Siamo Tuoi servi bisognosi; siamo lontani e aneliamo la Tua presenza, siamo assetati dell'acqua della Tua fonte, siamo infermi e agognamo da Te la guarigione. Camminiamo sul Tuo sentiero e non abbiamo altro scopo o speranza tranne la diffusione delle Tue fragranze, sì che tutte le anime esclamino: « O Dio! Guidaci sulla retta via! ». Possano i loro occhi aprirsi e vedere la luce, siano liberati dalle tenebre dell'ignoranza e riuniti attorno alla lampada della Tua guida. Possano gli sventurati ricevere la loro parte e i diseredati divenire depositari dei Tuoi misteri.

O Onnipotente! Volgi a noi il Tuo sguardo misericordioso. Accordaci la confermazione celeste. Dispensaci l'alito dello Spirito Santo, sì che possiamo essere assistiti nel Tuo servizio e, simili a stelle risplendenti, irradiare in queste regioni la luce della Tua guida.

In verità, Tu sei il Forte, il Potente, il Saggio e il Veggente.

TAVOLA AI BAHÁ'Í
DEGLI STATI MERIDIONALI

Rivelata il 3 febbraio 1917 ad Haifa, nella camera di Ismá’íl Áqá e indirizzata ai Bahá'í dei sedici Stati Meridionali degli Stati Uniti: Delaware, Maryland, Virginia, Virginia Occidentale, Carolina del Nord, Carolina del Sud, Georgia, Florida, Alabama, Mississippi, Tennessee, Kentucky, Louisiana, Arkansas, Oklahoma e Texas.

O voi anime benedette e onorate:

I filosofi dell'Antichità, i pensatori del Medio Evo e gli scienziati di questo secolo e di quelli precedenti hanno tutti convenuto che per l'uomo la regione migliore e ideale in cui abitare è la zona temperata, perché qui gli intelletti e le menti assurgono al più alto livello di maturità e le possibilità e le capacità di civilizzazione si manifestano in piena fioritura. Leggendo la storia con occhio critico e penetrante, ci si rende conto che la maggior parte degli uomini famosi è nata, è stata allevata e ha svolto la sua opera nella zona temperata, mentre pochissimi provengono dalle zone torride o da quelle glaciali.

Ora, codesti sedici Stati Meridionali degli Stati Uniti sono situati nella zona temperata, e in codeste regioni le perfezioni del mondo della natura sono state pienamente palesate. Infatti, la mitezza del clima, la bellezza del panorama e la configurazione geografica del paese influiscono molto sulla mente e sul pensiero. L'osservazione e l'esperienza lo dimostrano chiaramente.

Perfino le sante Manifestazioni divine hanno avuto una costituzione perfettamente equilibrata, un corpo sano e integro, una complessione vigorosa, le Loro facoltà funzionavano in perfetto accordo e le Loro sensazioni esteriori erano collegate alle percezioni interiori e agivano unite con energia e coordinazione straordinarie.

E’ indiscutibile, quindi, che in codesti sedici stati, confinando essi con altri stati ed essendo il loro clima molto temperato, gli insegna-menti divini si riveleranno con maggiore splendore, gli aliti dello Spirito Santo mostreranno una forza penetrante, l'oceano dell'amore di Dio sarà agitato da onde più alte, le brezze del roseto dell'amore divino soffieranno più veloci e le fragranze della santità si diffonderanno più rapidamente.

Sia lodato Iddio, le effusioni del cielo sono infinite, la melodia dei princìpi divini è al massimo dell'efficacia, il più grande Astro brilla con perfetto splendore, le coorti delle Schiere Supreme incalzano con forza invincibile, le lingue sono più affilate delle spade, i cuori brillano più della luce elettrica, la magnanimità degli amici supera tutte le magnanimità delle generazioni precedenti e successive, le anime sono in estasi e il fuoco dell'amor di Dio sta divampando.

In questo momento e in questo periodo dobbiamo avvalerci di questa grande opportunità. Non dobbiamo restare inattivi un solo momento: dobbiamo distaccarci dagli agi, dal riposo, dalla tranquillità, da beni e da possedimenti, dalla vita e dall'attaccamento alle cose materiali. Tutto dobbiamo sacrificare per il Possessore dell'esistenza, sì che le forze del Regno mostrino maggior penetrazione e lo smagliante splendore di questo Nuovo Ciclo illumini il mondo delle menti e degli ideali.

Sono quasi ventitré anni che le fragranze di Dio sono state diffuse in America, ma non si è verificato alcun movimento adeguato e conveniente, né si è vista alcuna grande acclamazione o accelerazione. Ora spero che - mercé la forza celeste, le fragranze del Misericordioso, l'attrazione della consapevolezza, le effusioni del cielo, le coorti celesti e lo zampillo della fonte dell'amore divino - i credenti di Dio si levino e in breve tempo il sommo bene sveli il suo sembiante, il Sole della Realtà risplenda con tale intensità che le tenebre del mondo della natura vengano interamente disperse e scacciate. Spero che da ogni angolo s'innalzi una meravigliosa melodia e gli uccelli mattutini intonino un inno tale che il mondo dell'umanità ne sia vivificato e commosso, i corpi solidi si disciolgano e quelle anime che sono simili a rocce adamantine spieghino le ali e, grazie al calore dell'amor di Dio, volino verso il cielo.

Circa duemila anni fa, l'Armenia era avviluppata da un'oscurità impenetrabile. Un'anima benedetta, fra i discepoli di Cristo, vi si recò

e grazie ai suoi sforzi ben presto quella provincia fu illuminata. Ora

è chiaro come opera la forza del Regno!

Perciò, confidate nelle benedizioni del Misericordioso e nell'assistenza dell'Altissimo ; santificatevi al massimo e purificatevi da

questo mondo e dai suoi abitanti; fate che la vostra intenzione sia tesa al bene di tutti; distaccatevi dal mondo e, simili all'essenza dello spirito, divenite eterei e delicati. Poi, con fermo proposito, cuore puro, spirito gioioso e lingua eloquente, dedicate il vostro tempo alla diffusione dei principi divini, sì che l'unità dell'umanità pianti la sua tenda nel cuore dell'America e tutte le nazioni del mondo seguano la politica divina. Questo è certo: la politica divina è bontà e giustizia verso tutta l'umanità, poiché le nazioni del mondo sono tutte gregge di Dio e Dio è il buon pastore. Egli ha creato questo gregge, l'ha protetto, sostenuto e allevato. Quale bontà maggiore di questa? E in ogni momento dobbiamo rendere centomila grazie perché, sia lodato Iddio, siamo liberi da tutti i pregiudizi insensati, siamo gentili con tutto il gregge di Dio e la nostra massima speranza è quella di servire tutti e, come padri benevoli, educare tutti.

Saluti e lode a voi!

Ogni anima che viaggi per le città, i villaggi e i borghi di codesti stati e sia impegnata nella diffusione delle fragranze di Dio legga attentamente ogni mattina questa preghiera:

O mio Dio! O mio Dio! Tu mi vedi fragile e meschino, intento alla più grande impresa, risoluto a proferire la Tua parola fra le genti e a diffondere i Tuoi insegnamenti fra i Tuoi popoli. Come posso aver successo, se Tu non mi assisti con l'alito dello Spirito Santo, se non mi aiuti a trionfare mercé gli eserciti del Tuo regno glorioso e non riversi su me le Tue benedizioni, che da sole possono trasformare un moscerino in aquila, una goccia d'acqua in fiumi e mari e un atomo in luci e soli? O mio Signore! Assistimi con la Tua forza trionfante ed efficace, sì che la mia lingua celebri le Tue lodi e i Tuoi attributi fra tutte le genti e la mia anima trabocchi del vino del Tuo amore e della conoscenza di Te.

Tu sei l'Onnipotente, Colui Che fa tutto ciò che Egli vuole.

TAVOLA AI BAHÁ'Í
DEGLI STATI CENTRALI

Rivelata l'8 febbraio 1917 nella camera di Bahá'u'lláh della casa di 'Abbúd in 'Akká e indirizzata ai Bahá'í dei dodici Stati Centrali degli Stati Uniti: Michigan, Wisconsin, Illinois, Indiana, Ohio, Minnesota, Iowa, Missouri, Nord Dakota, Sud Dakota, Nebraska e Kansas.

Egli è Dio!
O vecchi credenti e intimi amici:

Nel grande Corano Dio dice: « Ma Dio trasceglie nella Sua Misericordia chi Egli vuole »16.

Codesti dodici Stati Centrali degli Stati Uniti sono come il cuore dell'America e il cuore è collegato con tutti gli organi e le parti dell'uomo. Se il cuore è rafforzato, lo sono anche tutti gli altri organi; se il cuore è debole, tutti i componenti dell'organismo sono soggetti a debolezza.

Ora, sia lodato Iddio, da quando ebbe inizio la diffusione delle fragranze di Dio, Chicago e i suoi dintorni sono stati un cuore forte. Perciò, grazie alla munificenza e alla provvidenza divina, essa è stata prescelta per certi avvenimenti importanti.

Primo: l'Appello del Regno fu lanciato per la prima volta da Chicago. Questo è davvero un grande privilegio, poiché nei secoli e cicli futuri sarà come un cardine intorno al quale ruoterà l'onore di codesta città.

Secondo: in codesto luogo benedetto alcune anime si levarono con somma fermezza e saldezza per diffondere la Parola di Dio, santificarono e purificarono il loro cuore da ogni pensiero e sono tuttora intente a divulgare gli insegnamenti di Dio. Per questo dalle Schiere Celesti s'innalza incessante un inno di lode.

Terzo: più volte durante il suo viaggio in America, 'Abdu’l-Bahá passò per Chicago e s'incontrò con gli amici di Dio e vi soggiornò per qualche tempo. Giorno e notte fu occupato nella menzione dell'Unico Vero e invitò le genti al Regno di Dio.

Quarto: finora, l'effetto di ogni movimento incominciato a Chicago si è propagato in tutte le direzioni, proprio come tutto ciò che appare e si manifesta nel cuore influenza tutti gli organi e le membra del corpo.

Quinto: il primo Mashriqu'l-Adhkár d'America è stato eretto a Chicago e quest'onore e questa distinzione hanno un immenso valore. Senza dubbio, da questo Mashriqu'l-Adhkàr ne sorgeranno altre migliaia.

A Chicago furono istituite anche le Convenzioni Annuali generali, furono fondate Star 0f the West, la Publishing Society per la pubblicazione di libri e Tavole e per la loro distribuzione in tutte le parti dell'America, e ora si stanno facendo preparativi per la celebrazione del Centennale Aureo del Regno di Dio. Spero che questo Giubileo e questa Esposizione siano celebrati con la massima accuratezza così che venga lanciato al mondo l'appello all'unità: « Non v'è altro Dio che Un Solo Dio e tutti i Messaggeri, dal principio fino al Sigillo dei Profeti (Muhammad), furono inviati dall'Unico Vero! ». Spero che lo stendardo dell'unità del genere umano sia spiegato; che la melodia della Pace Universale giunga in Oriente e in Occidente; che tutte le strade vengano raddrizzate e liberate da ogni ostacolo e tutti i cuori vengano attratti al Regno di Dio, che il tabernacolo dell'unità sia innalzato nel cuore dell'America, che il canto dell'amor di Dio allieti e rallegri tutte le nazioni e i popoli, che la superficie della terra divenga l'eterno paradiso, che le nuvole oscure vengano disperse e il Sole della Verità risplenda con somma intensità.

O voi amici di Dio! Sforzatevi con tutto il cuore e con tutta l'anima, così che fra i cuori nascano amicizia, amore, unità e accordo; tutti gli scopi si fondano in un solo scopo; tutte le canzoni divengano una sola canzone e la forza dello Spirito Santo riporti vittorie così strepitose da sopraffare tutte le forze del mondo materiale. Sforzatevi! La vostra missione è indicibilmente gloriosa. Se la vostra impresa avrà successo, l'America diverrà sicuramente un luogo da cui emaneranno onde di energia spirituale e in cui il trono del Regno di Dio sarà fermamente insediato nella pienezza della sua maestà e della sua gloria.

Questo mondo fenomenico non resta immutabile nemmeno per un istante. Secondo dopo secondo, esso subisce cambiamenti e trasformazioni. Tutte le fondamenta alla fine crollano e tutte le glorie e gli splendori alla fine svaniscono e scompaiono, ma il Regno di Dio è eterno e la sovranità e la maestà celesti rimangono salde, imperiture.

Pertanto, a giudizio del saggio, una stuoia nel Regno di Dio è preferibile al trono del governo del mondo.

Il mio udito e il mio sguardo sono continuamente tesi verso gli Stati Centrali, nella speranza che mi giunga all'orecchio una melodia di anime benedette anime che siano albe dell'amore di Dio, stelle dell'orizzonte della santità e della purezza - anime che illumineranno questo oscuro universo e infonderanno nuova vita in questo mondo esanime. La gioia di 'Abdu’l-Bahá dipende da questo! Spero che abbiate la confermazione [del cielo].

Di conseguenza, le anime che vivono in una condizione di sommo distacco, che si sono purificate dai difetti del mondo materiale e santificate dall'attaccamento a questa terra, che sono state vivificate dalle brezze della vita eterna, devono affrettarsi e viaggiare in tutte le parti degli Stati Centrali con cuore luminoso, con spirito divino, con l'estasi della consapevolezza, con magnanimità celestiale, con lingua eloquente e spiegazioni chiare. Devono prodigarsi per diffondere in ogni città e villaggio le esortazioni e i consigli divini, devono guidare le anime e promuovere l'unità del mondo dell'umanità. Devono suonare la melodia della riconciliazione internazionale con tale forza che ogni sordo ricuperi l'udito, ogni essere spento sia riacceso, ogni morto riceva nuova vita e ogni anima indifferente trovi l'estasi. E’ certo che questa sarà la conclusione.

Coloro che diffondono le fragranze di Dio recitino ogni mattina questa preghiera:

O Signore, mio Dio! Lode e grazie a Te Che mi hai guidato sulla via maestra del regno, Che mi hai permesso di camminare su questo lunghissimo e retto sentiero, Che hai illuminato il mio occhio con la visione degli splendori della Tua luce, Che mi hai concesso di

porgere l'orecchio alle melodie degli uccelli di santità nel regno dei misteri e hai estasiato il mio cuore con il Tuo amore fra i giusti.

O Signore! Confermami con lo Spirito Santo, così che io possa proclamare il Tuo Nome fra le nazioni e portare le liete novelle della manifestazione del Tuo Regno fra gli uomini.

O Signore! Sono debole, rafforzami col Tuo potere e la Tua forza. La mia lingua balbetta, fa' ch'io pronunci il Tuo ricordo e la lode di Te. Sono meschino, onorami accogliendomi nel Tuo regno. Sono lontano, concedi ch'io mi avvicini alla soglia della Tua Misericordia. O Signore! Fa' di me una lampada luminosa, una fulgida stella e un albero benedetto, adorno di frutti, l'ombra dei cui rami sovrasti queste terre.

In verità, Tu sei il Forte, il Potente, l'Incoercibile.

TAVOLA AI BAHÁ'Í
DEGLI STATI OCCIDENTALI

Rivelata il 15 febbraio 1917 nella camera di Bahá'u'lláh della casa di 'Abbúd, ad 'Akká e indirizzata ai Bahá'í degli undici Stati Occidentali degli Stati Uniti: Nuovo Messico, Colorado, Arizona, Nevada, California, Wyoming, Utah, Montana, Idaho, Oregon e Washington.

Egli è Dio!

O amici e ancelle del Misericordioso, eletti del Regno:

Il benedetto stato della California rassomiglia moltissimo alla Terra Santa, cioè la Palestina. L'aria è molto mite, la pianura assai vasta e i frutti della Palestina si trovano anche in codesto stato, freschissimi e prelibati. Quando 'Abdu’l-Bahá viaggiava e si spostava per codesti stati, si ritrovava in Palestina, perché da ogni punto di vista fra questa regione e codesto stato c'era una perfetta somiglianza. Anche le spiagge dell'oceano Pacifico, in certi casi, sono perfettamente simili alle spiagge della Terra Santa persino la flora della Terra Santa cresce in quei lidi e lo studio di questo fenomeno è stato motivo di molte congetture e meraviglie.

Inoltre, in California e in altri stati occidentali si vedono meravigliosi scenari naturali, che stupiscono la mente. Dappertutto si trovano alte montagne, profondi canyon, grandi e maestose cascate e alberi giganteschi, mentre il suolo è fertile e ricco. Codesto stato benedetto rassomiglia alla Terra Santa e codesta regione, paragonabile a un delizioso paradiso, è sotto molti aspetti identica alla Palestina. Ora, come vi sono somiglianze materiali, così si devono acquisire anche somiglianze spirituali.

Le luci delle tracce divine sono evidenti in Palestina. La maggioranza dei Profeti d'Israele lanciò l'appello del Regno di Dio su questo sacro suolo. Essendosi diffusi gli insegnamenti spirituali, le narici di chi è incline alla spiritualità ne inalarono le fragranze, gli occhi delle anime illuminate risplendettero, le orecchie furono estasiate da questa melodia, i cuori ricevettero vita eterna dalle brezze rigenera-

trici del Regno di Dio e conseguirono l'illuminazione suprema dallo splendore del Sole della Realtà. Poi, da questa regione la luce venne diffusa in Europa, America, Asia, Africa e Australia.

La California e gli altri Stati Occidentali debbono ora conseguire una somiglianza spirituale con la Terra Santa. Da codesto stato e da codesta regione gli aliti dello Spirito Santo debbono diffondersi in tutte le parti d'America e d'Europa, affinché l'appello del Regno di Dio rallegri e allieti tutte le orecchie, i princìpi divini conferiscano nuova vita, i diversi gruppi divengano un solo gruppo, le divergenze scompaiano e le idee ruotino intorno a un unico fulcro, l'Oriente e l'Occidente dell'America si abbraccino, l'inno dell'unità del mondo dell'umanità conferisca nuova vita a tutti i figli degli uomini e il tabernacolo della Pace Universale sia innalzato nel cuore dell'America; così che l'Europa e l'Africa siano vivificate dagli aliti dello Spirito Santo, questo mondo divenga un altro mondo, i governanti giungano a una nuova serenità e nello stato della California e negli altri Stati Occidentali vengano così rivelati i grandi segni del Regno di Dio, come sono evidenti e manifesti meravigliosi spettacoli naturali, in modo che il corpo sia in contatto con lo spirito, il mondo esteriore divenga simbolo del mondo interiore e lo specchio della terra divenga lo specchio del Regno e rifletta le virtù ideali del cielo.

Durante i miei viaggi in codeste regioni ho visto meravigliosi scenari e stupendi panorami naturali, frutteti e fiumi, parchi nazionali, riserve, deserti, pianure, prati e praterie e le messi e i frutti di codesta regione hanno fortemente attratto la mia attenzione, tanto che mi sono rimasti nella mente fino ad ora.

In particolare, fui assai compiaciuto delle riunioni di San Francisco e Oakland, degli incontri di Los Angeles e dei credenti che vennero dalle città di altri stati. Ogniqualvolta ricordo i loro visi sento immediatamente una gioia infinita.

Spero perciò che i divini insegnamenti siano diffusi come i raggi del sole in tutti gli Stati Occidentali e che si traduca in realtà il benedetto versetto del Corano: « Questa è una buona Città e il Signore è il Perdonatore! », e si riveli in tutto il suo splendore anche il significato di un altro versetto del Corano: « Non viaggiate voi attraverso il

paese e non vedete le tracce della Misericordia di Dio? »17

Sia lodato Iddio, grazie alla Sua generosità e provvidenza, in codesta regione le possibilità di servizio sono immense, le menti sono molto intelligenti e progredite, le scienze e le arti si stanno sviluppando, i cuori sono come specchi purissimi e trasparenti e gli amici di Dio sono sinceramente attratti gli uni dagli altri. C'è da sperare perciò che essi organizzino e istituiscano riunioni d'insegnamento e che mandino nelle città, e anche nei villaggi, saggi insegnanti perché diffondano le fragranze di Dio.

Gli insegnanti della Causa devono essere celestiali, nobili e radiosi. Devono essere spirito incarnato, intelletto personificato e servire con massima fermezza, costanza e abnegazione. Nei loro viaggi non devono curarsi di ciò che mangiano o indossano. Devono concentrare il loro pensiero sulle effusioni del Regno di Dio e invocare l'aiuto dello Spirito Santo. Mercé il potere divino, l'estasi della consapevolezza, le liete novelle di Dio e la santità celestiale essi debbono esalare il profumo delle fragranze del Paradiso di Abhá.

Essi devono leggere ogni giorno la seguente preghiera:

O Dio! O Dio! Questo è un uccello dall'ala spezzata e il suo volo è molto lento. Assistilo affinché possa volare verso l'apice della prosperità e della salvezza, librarsi con infinita gioia e felicità supreme nello spazio illimitato, innalzare il suo canto per il Tuo Nome Supremo in tutte le regioni, rallegrare le orecchie con questo richiamo e illuminare gli occhi mostrando i segni della guida.

O Signore! Sono umile e solo. Per me non v'è altro sostegno che Te, altro aiuto che Te, altro soccorso fuor che Te. Confermami nel Tuo servizio, assistimi con le coorti dei Tuoi angeli, rendimi vittorioso nel promuovere la Tua Parola e concedimi di proclamare la Tua saggezza fra le Tue creature. In verità, Tu sei l'aiuto dei deboli, il difensore degli umili; in verità, Tu sei il Forte, il Potente, l'Incoercibile.

TAVOLA AI BAHÁ'Í
DEL CANADA

Rivelata il 21febbraio 1917 nella camera di Bahá’u’lláh della casa di 'Abbúd, ad ‘Akká e indirizzata ai Bahá'í del Canada: Terranova, Isola Principe Edoardo, Nuova Scozia, New Brunswick, Quebec, Saskatchewan, Manitoba, Ontario, Alberta, Columbia Britannica, Yukon, Mackenzie, Keewatin, Ungava, Isole Franklin e Groenlandia.

Egli è Dio!
O gentili amici e ancelle del Misericordioso:

Dio dice nel grande Corano: « Non vedrai differenza alcuna fra le creature di Dio »18, In altre parole, Egli dice: dal punto di vista spirituale non vi è differenza fra le creature di Dio, poiché sono state tutte da Lui create. Da questa premessa si trae la conclusione che non vi è differenza nemmeno fra i vari paesi; tuttavia, il dominion del Canada ha un grande avvenire e gli avvenimenti che lo riguardano sono infinitamente gloriosi. Ad esso si rivolgerà l'occhio dell'amorosa benevolenza di Dio e in esso si manifesteranno i favori del Gloriosissimo.

Durante il Suo viaggio e il Suo soggiorno in codesto dominion, 'Abdu’l-Bahá raggiunse il colmo della gioia. Prima che Mi recassi a Montreal, molti Mi consigliarono di non andarci, dicendo: i suoi abitanti sono in maggioranza cattolici, sono estremamente fanatici, sono immersi nel mare delle imitazioni e non hanno la capacità di dare ascolto all'appello del Regno di Dio, il velo del bigottismo ha tanto coperto i loro occhi che si sono privati della possibilità di vedere i segni della più grande guida e i dogmi si sono completamente impossessati dei loro cuori, non lasciandovi traccia di realtà. Asserirono che, se il Sole della Realtà avesse brillato con perfetto splendore su tutto codesto dominion, nessuno avrebbe avuto la minima possibilità di vederne i raggi, tanto coperto era l'orizzonte dalle nere e dense nubi della superstizione.

Ma queste voci non influirono affatto sulla decisione di 'Abdu'lBahá. Confidando in Dio, Egli Si diresse verso Montreal. Quando

entrò nella città vide che tutte le porte erano aperte, trovò che i cuori erano estremamente recettivi e che la forza spirituale del Regno di Dio rimuoveva ogni ostacolo e impedimento. Nelle chiese e nelle riunioni di codesto dominion, Egli invitò gioiosamente gli uomini al Regno di Dio e sparse semi che la mano del Potere Divino innaffierà. Senza dubbio quei semi cresceranno, diventando verdi e vegeti, e si raccoglieranno molte ricche messi. Mentre diffondeva i princìpi divini, Egli non S'imbatté in alcun antagonista o avversario. I credenti che incontrò in codesta città erano di altissima spiritualità ed estasiati dalle fragranze di Dio. Scoprì che grazie all'opera dell'ancella di Dio, signora Maxwell, in codesto dominion un certo numero di figli e figlie del Regno si erano riuniti e associati e che la loro gioiosa allegrezza aumentava di giorno in giorno. La Mia permanenza fu limitata a pochi giorni, ma i risultati futuri saranno inesauribili. Quando un contadino entra in possesso di una terra vergine, ne può coltivare in breve tempo un vasto campo. Spero perciò che, nel futuro, Montreal sia così stimolata che la melodia del Regno si propaghi da codesto dominion a tutte le parti del mondo e che gli aliti dello Spirito Santo si diffondano da codesto centro all'Oriente e all'Occidente dell'America.

O credenti in Dio! Non preoccupatevi dell'esiguità del vostro numero e non sentitevi oppressi dalle moltitudini del mondo miscre-dente. Cinque granelli di frumento sono dotati delle benedizioni divine mentre mille tonnellate di loglio non producono alcun effetto o risultato. Un solo albero fruttifero è portatore di vita per la società, mentre mille foreste di alberi selvatici non danno alcun frutto. La pianura è coperta di ciottoli, ma le pietre preziose sono rare. Una perla è meglio di mille deserti di sabbia, specialmente questa perla, di grande valore, dotata delle benedizioni divine. Ben presto nasceranno altre perle a migliaia: quando essa si accosterà intimamente ai ciottoli, si trasformeranno tutti in perle anch'essi.

Ripeto ancora che l'avvenire del Canada è grandissimo, sia dal punto di vista materiale sia da quello spirituale. Giorno per giorno civiltà e libertà aumenteranno. Le nubi del Regno irroreranno i semi della guida ivi piantati. Perciò, non fermatevi, non cercate riposo,

non attaccatevi agli sfarzi di questo mondo effimero, liberatevi da ogni attaccamento e lottate con tutto il cuore e con tutta l'anima sì da vivere completamente nel Regno di Dio. Conseguite i tesori spirituali. Giorno dopo giorno diventate sempre più luminosi e sempre più avvicinatevi alla soglia dell'unicità. Siate rivelatori di favori spirituali e albe di luci infinite! Se possibile, inviate insegnanti in altre parti del Canada, e anche in Groenlandia e nella terra degli Eschimesi.

In quanto agli insegnanti, essi devono spogliarsi completamente dei vecchi abiti e indossare una nuova veste. Come afferma Cristo, essi devono giungere allo stadio della rinascita19; mentre la prima volta nacquero dal grembo materno, questa volta devono nascere dal grembo del mondo materiale. Come ora sono completamente ignari delle esperienze del mondo fetale, così devono dimenticare completamente i difetti del mondo naturale. Devono essere battezzati con l'acqua della vita, col fuoco dell'amore di Dio e con gli aliti dello Spirito Santo; accontentarsi di poco cibo, ma prendere una grossa fetta dalla mensa celeste. Devono liberarsi dalla tentazione e dall'ingordigia ed essere pieni di spirito. Col loro alito puro, devono tramutare la pietra in rubino scintillante e la conchiglia in perla. Come le nuvole delle piogge primaverili, devono trasformare la nera terra in roseti e frutteti. Devono dare la vista ai ciechi, l'udito ai sordi, luce e calore a chi è spento e nuova vita al morto.

Su di voi sia Bahá'u'lláh El-Abhá!

Lode sia a Te, o mio Dio! Questi sono i Tuoi servi, estasiati dalle fragranze della Tua misericordia, accesi dal fuoco che arde nell'albero della Tua unicità e i loro occhi sono illuminati dalla visione degli splendori della luce che brilla sul Sinai della Tua unicità.

O Signore! Sciogli le loro lingue per menzionarTi fra le Tue genti, fa' che essi innalzino la Tua lode mercè la Tua grazia e la Tua amorosa benevolenza, assistili con le coorti dei Tuoi angeli, rafforzane i lombi al Tuo servizio e fa' di loro segnacoli della Tua guida fra le Tue creature.

In verità, Tu sei l'Onnipotente, l'Eccelso, Colui Che Sempre Perdona, il Misericordiosissimo.

Coloro che diffondono le fragranze di Dio devono recitare ogni mattina questa preghiera:

O Dio, mio Dio! Tu vedi questa debole creatura che invoca la forza celestiale, questo povero essere che implora i Tuoi tesori divini, quest'assetato che agogna la fonte di vita eterna, quest'infermo che impetra la guarigione da Te promessa, mediante la Tua sconfinata misericordia che hai destinato ai Tuoi servi eletti nel Tuo regno supremo.

O Signore! Non ho altro aiuto che Te, altro rifugio che Te, altro sostegno fuor che Te. Aiutami con i Tuoi angeli a diffondere le Tue sante fragranze e a propagare i Tuoi insegnamenti in altri paesi fra gli eletti del Tuo popolo.

O mio Signore! Fa' ch'io mi distacchi da tutto tranne Te, che mi aggrappi saldamente all'orlo della Tua munificenza, che mi dedichi tutto alla Tua Fede, che rimanga saldo e fermo nel Tuo amore e osservi ciò che Tu hai prescritto nel Tuo Libro.

In verità, Tu sei il Forte, il Possente, l'Onnipotente.

TAVOLA AI BAHÁ’Í
DEGLI STATI UNITI E DEL CANADA

Rivelata l'8 marzo 1917 nel quartiere estivo (camera di Ismá’íl Áqá) della casa di 'Abdu’l-Bahá in Haifa e indirizzata ai Bahá’í degli Stati Uniti e del Canada.

Egli è Dio!
O anime celesti, figli e figlie del Regno:

Dio dice nel Corano: « Afferratevi tutti alla Corda di Dio e non siate disuniti »20

Nel mondo contingente vi sono molte forze di coesione che conducono all'associazione e all'unione fra gli uomini. Per esempio, il patriottismo è una forza di coesione; il nazionalismo è una forza di coesione e tali sono l'identità di interessi, l'alleanza politica, la comunanza di ideali. La prosperità del mondo dell'umanità dipende dall'organizzazione e dallo sviluppo di queste forze di coesione. Ciò malgrado, tutte le suddette istituzioni sono in realtà materia e non sostanza, sono accidentali e non eterne, transitorie e non permanenti. Con le grandi rivoluzioni e gli sconvolgimenti, esse vengono tutte spazzate via. Ma la Forza di Coesione del Regno, comprendente le Istituzioni e i Divini Insegnamenti, è la Forza eterna. Essa stabilisce un legame fra Oriente e Occidente, organizza l'unità del mondo umano, distrugge radicalmente le divergenze, supera e include in sé tutte le altre forze di coesione. Come i raggi del sole, essa disperde completamente le tenebre che avvolgono tutte le regioni, conferisce vita spirituale e genera lo splendore dell'illuminazione divina. Mediante gli aliti dello Spirito Santo compie miracoli; Oriente e Occidente si abbracciano, Nord e Sud fraternizzano e si associano, scompaiono opinioni opposte e contrastanti, mire antagonistiche vengono spazzate via, è abrogata la legge della lotta per l'esistenza e nel cuore del globo terrestre viene innalzato il baldacchino dell'unità del mondo dell'umanità, che getta la sua ombra su tutte le razze

umane. Dunque, la vera Forza di Coesione è l'insieme degli insegnamenti divini, che comprende tutti i gradi e abbraccia tutte le relazioni universali e le leggi necessarie dell'umanità.

Riflettete! I popoli orientali e occidentali erano completamente estranei fra loro: a qual punto di conoscenza reciproca e di unità sono ora giunti! Quanto sono lontani gli abitanti della Persia dai più remoti paesi dell'America! E ora osservate quanto è stata grande l'influenza del potere divino, giacché la distanza di migliaia di miglia è divenuta un passo! Osservate come varie nazioni, tra le quali non c'erano rap- porti o affinità, siano ora unite e in accordo grazie a questa potenza divina! Invero, nel passato e nel futuro, il potere appartiene a Dio! E in verità, Dio è potente su tutte le cose!

Pensate ai fiori di un giardino. Sebbene differiscano per genere, colore, forma e aspetto, tuttavia poiché sono rinfrescati dalle acque di un'unica fonte, ravvivati dal soffio di un unico vento, rinvigoriti dai raggi di un unico sole, la diversità ne aumenta il fascino e la bellezza. Che spettacolo sgradevole sarebbe, se i fiori e le piante, le foglie, i frutti, i rami e gli alberi di quel giardino avessero tutti la stessa forma e lo stesso colore! La diversità delle tinte e delle forme arricchisce e adorna il giardino e ne aumenta la suggestività. Allo stesso modo, quando diverse forme di pensiero, temperamento e carattere saranno riunite sotto il potere e l'influenza di un unico agente centrale, la bellezza e la gloria della perfezione umana saranno rivelate e rese manifeste.

Solo la potenza celeste della Parola di Dio, che governa e trascende le realtà di tutte le cose, è capace di armonizzare i pensieri, i sentimenti, le idee e le convinzioni divergenti dei figli degli uomini.

Perciò, mediante la forza divina, i credenti in Dio di tutte le repubbliche d'America devono divenire gli strumenti della diffusione degli insegnamenti divini e dell'instaurazione dell'unità dell'umanità. Ciascuna di queste anime importanti deve levarsi, portare l'alito della vita in tutte le parti dell'America, conferire alle genti un nuovo spirito battezzarle col fuoco dell'amor di Dio, con l'acqua della vita e con gli aliti dello Spirito Santo sì che la seconda nascita divenga realtà.

Poiché è scritto nel Vangelo: « Ciò che è nato dalla carne è carne, ma ciò che è nato dallo spirito è spirito »21

Quindi, o credenti in Dio degli Stati Uniti e del Canada, i personaggi più importanti per vostra designazione o per loro propria scelta, incuranti del riposo e degli agi del mondo, si levino e viaggino attraverso l'Alaska, la repubblica del Messico e, a sud del Messico, nelle repubbliche dell'America Centrale, come Guatemala, Honduras, Salvador, Nicaragua, Costa Rica, Panama e Belize; in tutte le grandi repubbliche del Sud America, come Argentina, Uruguay, Paraguay, Brasile, Guiana Francese, Guiana Olandese, Guiana Britannica, Venezuela, Ecuador, Perù, Bolivia e Cile; nel gruppo di isole delle Indie Occidentali, come Cuba, Haiti, Porto Rico, Giamaica e San Domingo, e nel gruppo di isole delle Piccole Antille, delle Bahama e delle Bermude; e nelle isole orientali, occidentali e meridionali del Sud America, come Trinidad, Isole Falkland, Isole Galapagos, Juan Fernandez e Tobago. Visitate in particolare la città di Bahia sulla costa orientale del Brasile. Se in passato fu battezzata col nome di Bahia, non v'è dubbio che ciò avvenne per ispirazione dello Spirito Santo.

I credenti in Dio devono quindi compiere il massimo sforzo, innalzare la melodia divina su tutte queste regioni, diffondere gli insegnamenti celesti e alitare su tutti lo spirito della vita eterna, così che quelle repubbliche siano talmente illuminate dagli splendori e dal fulgore del Sole della Realtà da ricevere elogi e approvazioni da tutti gli altri paesi. Inoltre, dovete prestare grande attenzione alla repubblica di Panama perché qui Oriente e Occidente si trovano uniti attraverso il Canale e perché essa è situata fra i due grandi oceani. In futuro quel luogo diverrà importantissimo. Gli insegnamenti, una volta insediati colà, uniranno Oriente e Occidente, Nord e Sud.

Quindi, le intenzioni devono essere pure, gli sforzi nobili ed elevati, perché si possa così creare affinità fra i cuori degli uomini. Questa meta gloriosa non si realizzerà se non attraverso la diffusione degli insegnamenti divini che sono le fondamenta delle sante religioni.

Pensate quanto le religioni di Dio hanno servito l'umanità! La reli-

gione della Torah fu fonte di gloria, onore e progresso per la nazione israelita. Gli aliti dello Spirito Santo emanati dal Cristo crearono affinità e unità fra comunità discordi e tra famiglie rivali. Il sacro potere di Muhammad divenne strumento di unione e armonia fra le tribù nemiche e fra i diversi clan della Penisola Araba, a tal punto che mille tribù si fusero in una sola, le lotte e le contese cessarono, e tutti uniti e d'accordo si sforzarono di far progredire la cultura e la civiltà, liberandosi così dall'infima degradazione e innalzandosi ad altezze di gloria imperitura! E’ possibile trovare nel mondo fenomenico una Forza di Coesione più grande di questa? In confronto ad essa ogni altra forza di coesione, nazionale, patriottica, politica, culturale e intellettuale è come un gioco da bambini!

Lottare per far sì che la Forza di Coesione delle sacre religioni - per la quale tutti i Profeti furono manifestati e che non è altro che lo spirito degli Insegnamenti Divini - sia diffusa in tutte le parti dell'America sì che ognuno di voi risplenda all'orizzonte della Realtà come stella mattutina, la radiosità divina vinca le tenebre della natura e il mondo umano venga illuminato. Questo è il lavoro più grande! Se avrete la confermazione [del cielo], allora questo mondo diventerà un altro mondo, la superficie della terra diventerà il delizioso Paradiso e saranno fondate le Istituzioni eterne.

Chiunque viaggi in diversi luoghi allo scopo di insegnare, sui monti, nel deserto, per terra e per mare legga con cura questa preghiera:

O Dio! O Dio! Tu vedi la mia debolezza, la mia abiezione e la mia umiltà fra le Tue creature; ciò nondimeno ho confidato in Te e mi sono levato a diffondere i Tuoi insegnamenti fra i Tuoi forti servi, contando sulla Tua forza e sulla Tua possanza.

O Signore! Sono un uccello dall'ala spezzata e anelo di librarmi in questo Tuo illimitato spazio. Come mi sarà ciò possibile, se non per la Tua provvidenza e la Tua grazia, per il Tuo sostegno e la Tua assistenza?

O Signore! Abbi pietà della mia debolezza e rafforzami col Tuo potere.

O Signore! Abbi pietà della mia impotenza e assistimi con la Tua potenza e la Tua sovranità.

O Signore! Se gli aliti dello Spirito Santo sostenessero la più debole di tutte le creature, essa conseguirebbe tutto quello a cui aspira e possederebbe tutto ciò che desidera. In verità, Tu hai assistito in passato i Tuoi servi ed erano le più deboli delle Tue creature, i più umili dei Tuoi servi e i più insignificanti fra coloro che abitavano la terra; ma per la Tua sanzione e per la Tua potenza essi ebbero la precedenza sui più gloriosi fra il Tuo popolo e sui più nobili dell'umanità. Mentre prima erano falene, per la Tua magnificenza e per la Tua misericordia, divennero falconi reali, e mentre prima erano polle d'acqua divennero mari. Per il Tuo grande favore, divennero stelle risplendenti sull'orizzonte della retta guida, uccelli gorgheggianti nei roseti dell'immortalità, leoni ruggenti nelle foreste della sapienza e della saggezza e balene nuotanti nell'oceano della vita.

In verità, Tu sei il Clemente, il Forte, il Potente, il Più Misericordioso dei Misericordiosi!

INDICE ANALITICO
'Abbúd, Casa di,
Tavole del Piano Divino rivelate nella,
72, 78, 84
'Abdu’l-Bahá:
apre la porta dell'insegnamento negli
Stati Nordorientali, 62;
camera di, Tavole del Piano Divino ri-
velate nella, 16, 28, 41, 50;
casa di, Tavole del Piano Divino rive-
late nella, 60, 66, 90;
consigli di, 52;
desidera viaggiare, fosse anche a piedi,
44;
fa a Chicago l'onore di visitarla, 73;
gioia di, dipendente dalla spiritualizza-
zione delle anime, 75;
non accetta doni per pagare le spese di
viaggio, 54;
ravvisa una somiglianza fra Palestina e
California, 79;
speranza di, 43;
trova cuori ricettivi a Montreal, 85;
viaggia, pur essendo debole e fragile,
46
Abnegazione, 26, 81
Abramo, 61
Afganistan, 44
Africa, 43, 44, 55, 80
'Akká, Tavole del Piano Divino rivelate
a, 72, 78, 84
Alabama, 20, 21, 66
Alaska, 37, 93
Albero Benedetto: senza il Patto di Dio
sarebbe stato distrutto, 52
Alberta, 32, 33, 84
Alexander, Agnes, 43, 44
Alleanza politica: forza di coesione, 91
America, 30, 38, 42-43, 45, 54, 55,
61, 73, 74, 80, 92, 93, 94
aborigeni di, 38
centro di raccolta dei liberi, 61
patria dei giusti, 61
repubbliche di, 17
stati di, 17
successo dei credenti in, promesso da
'Abdu’l-Bahá, 42-43
America Centrale, 38, 93
America del Sud, 39, 93. Vedi anche Sud
America
Andorra, 46
Angeli, anime che si sono liberate dal
mondo materiale, 39, 51
Apocalisse, 30
Apostolo. Vedi: Bahá’u’lláh, Cristo
Arabia: Penisola Araba, 38, 94; tribù
della, 94; Saudita. Vedi Hijáz
Arcipelago, delle Bismarck, 44
Arcipelago, delle Tuamotu, 44
Argentina, 38, 93
Arizona, 28, 29, 78
Arkansas, 20, 21, 66
Armenia, 68
Artico, Circolo Polare, 33
Asia, 43, 55, 80
Assistenza, 21, 26, 43, 46, 68
'Abdu’l-Bahá implora che i credenti ri-
cevano, 17, 25-26
preghiere per, 39, 48, 56-57, 63, 69,
81, 87, 94-95
Vedi anche Insegnamento
Atlantico. Vedi Oceano Atlantico
Australasia, 43
Australia, 43, 44, 55, 80
Austria-Ungheria, 46
Bahama. Vedi Isole Bahamas
Bahá’u’lláh, 51, 52, 53
Apostoli di, 51-54;
camera di, Tavole del Piano Divino
rivelate nella, 72, 78, 84;
grazia celeste di, pervade le riunioni,
44;
pressi della Tomba di, Tavole del Pia-
no Divino rivelate nei, 20, 32, 36,
50;
Signore degli Eserciti, 51
Bahia, 39, 93

Bahjí, Tavole del Piano Divino rivelate a, 16, 24, 28, 42, 50

Baleari. Vedi Isole Baleari
Battesimo, 87, 93
Belgio, 46
Belize, 38, 93
Bermude. Vedi Isole Bermude
Bibbia, 33, 38. Vedi anche Vangelo
Bismarck. Vedi Arcipelago delle,
Bolivia, 38, 93
Borneo, 43
Brasile, 38, 93
Bulgaria, 46
Buon pastore. Vedi Dio
Caledonia, Nuova. Vedi Nuova Caledonia
California, 28, 29, 78, 79, 80
Cambogia. Vedi Indocina Francese
Cameratismo: fra i credenti, 53
Canada: consigli ai credenti nel, 33-34,
86-87, 93-94
futuro del, 86
preghiere per il, 87-88
preghiere per il, e per gli Stati Uniti,
39, 47-48, 56-57, 94-95
Tavole indirizzate ai credenti nel, 32,
36, 42, 50, 84, 94
Canarie. Vedi Isole Canarie
Capo Verde. Vedi Isole di Capo Verde
Carolina, del Nord, 20, 21, 66;
del Sud, 20, 21, 66
Caroline. Vedi Isole Caroline
Casa dei pellegrini:
Tavole del Piano Divino rivelate nella,
50
Cattolici, 38, 85
Causa di Dio, 48
le discussioni devono concernere la, 55
Patto, fortezza della, 52
proclamazione della, 43, 55
Celebes, 43
Centennale Aureo, 74
Ceram, 43
Ceylon, 45
Chicago, 73, 74
Cile, 38, 93
Cina, 45, 55, 56
Circolo Polare Artico, 33
Colombia, 38
Colorado, 28, 29, 78, 79, 80
Columbia Britannica, 32, 33, 84
Comportamento dei credenti, 86-87. Vedi
anche Insegnamento
Confermazione:
'Abdu’l-Bahá prega per la, dei credenti,
17, 25, 26, 29, 37, 75
conseguenza della fermezza nel Patto,
52-53;
preghiere per, 48, 56-57, 63, 69, 75-
76, 81, 87-88, 94-95. Vedi anche
Insegnamento
Confidare in Dio, 94-95
Connecticut, 16, 60
Contadino, celeste, 17-18, 22, 26, 62-
63, 86
Controversie, 56
Corano, 33
citazioni dal, 17-18, 25, 29, 34, 39,
61-62, 73, 80, 85, 91
Corea, 44
Corsica, 46
Costa Rica, 38, 93
Creta, 46
Cristo, 18, 93-94
apostoli di, 43, 51;
consigli di , 37, 39, 54, 87;
discepoli di, 68
Cuba, 38, 93
Daniele Libro di, 30
Danimarca, 46
Delaware, 20, 21, 66
Dio:
la base delle religioni di, è una sola,
38;
buon pastore, 69;
eserciti di, 51;
invincibile forza di, 92;
luce di, 34, 61-62;
Vedi anche Causa di Dio
Dispute:
nelle liti e, ambo le parti hanno torto,
56;
proibite, 55;
saggezza della legge contro le, 56
Distacco, 37, 39, 44, 46-47, 52, 54,
68, 69, 75, 82, 87
Vedi anche Insegnamento
Diversità:
bellezza della perfezione umana, 92;
delle nazioni, 91;
degli uomini, 92
Dogmi, 38, 85
Ebridi. Vedi Isole Ebridi
Ecuador, 38, 93
Educazione, 69
Eschimesi, 34, 87
Eserciti celesti, 33 (coorti celesti), 39
(celeste milizia), 51
Europa, 30, 44, 45, 55, 63, 80
Festa, 21
Filippine. Vedi Isole Filippine
Florida, 20, 21, 66
Forze di coesione, 91, 92, 94
Profeti furono manifestati per rivelare
le, 93-94
la prosperità del mondo dipende
dall'organizzazione delle, 91
Francia, 46
Galapagos. Vedi Isole Galapagos
Georgia, 20, 21, 65
Germania, 43, 46, 55
Gesù. Vedi Cristo
Giamaica, 38, 93
Giappone, 45, 56
Giava, 44
Gilbert, Vedi Isole Gilbert
Grandi Antille, 38
Grecia, 46
Groenlandia, 32, 33, 83, 87
Guatemala, 38, 93
Guerra, 45, 55;
distrugge le fondamenta dell'umanità,
55;
profetizzata da 'Abdu’l-Bahá, 30
Guiana:
Britannica, 38, 93;
Francese, 38, 93;
Olandese, 38, 93
Guida:
divenire causa di, 17, 21, 29, 43, 44,
47;
importanza della, 25;
delle nazioni, 18;
dei popoli, 21, 29, 37, 47
Haifa, Tavole del Piano Divino rivelate
in, 60, 66, 90
Haiti, 38, 93
Hawaii. Vedi Isole Hawaii
Hijáz, 61
Honduras, 38, 93
Honolulu, 44
Idaho, 28, 29, 78, 79, 80
Illinois, 24, 25, 72
India, 40
Indiana, 24, 25, 72
Indiani d'America, 38
Indu occidentali, 38, 93
Indocina Francese, 45
Insegnamento:
aiuto nell', 37;
confermazione per l', 21, 33, 43, 44,
51, 68, 94;
istituti per prepararsi all', 17, 54, 81;
obbligo dell', 17;
preparazione spirituale all', 26, 37,
44, 51, 52, 54, 68-69, 75, 81, 86-
87, 94;
ricompense dell', 37, 43, 44, 51;
viaggi di, 18, 21, 29, 37, 43, 44, 54,
55, 86, 93. Vedi anche: Assistenza,
Comportamento dei credenti,
Confermazione, Distacco, Lingue.
Iowa, 24, 25, 72
Iran. Vedi Persia
Islanda, 46
Ismá’il Áqá:
Tavole del Piano Divino rivelate
nella camera di, 60, 66, 90
Isola:
Principe Edoardo, 32, 33, 84;
di San Salvador, 38
Isole:
Bahamas, 38, 93;
Baleari, 46;
Bermude, 38, 93;
Britanniche, 46;
Canarie, 45;
di Capo Verde, 45;
Caroline, 44;
Ebridi, 46;
Falkland, 39, 93;
Faroer, 46;
Figi, 44;
Filippine, 44;
Franklin, 32, 33, 84;
Galapagos, 39, 93;
Gilbert, 44;
Hawaii, 44;
Juan Fernandez, 39, 93;
della Lealtà, 44;
di Madera, 45;
Marchesi, 44;
Marshall, 44;
Orcadi, 46;
del Pacifico, 38, 44.
della Riunione, 45;
Salomone, 44;
Samoa, 43;
Shetland, 46;
della Società, 44;
della Torega, 44
Israele, Profeti d', 79
Israelita, nazione, 93
Isráfil della Vita, 39
Italia, 46
Juan Fernandez. Vedi Isole Juan Fer-
nandez
Kansas, 25, 26, 72
Keewatin, 32, 33, 84
Kentucky, 20, 21, 66
Knobloch, Alma, 44
Laos. Vedi Indocina Francese
Lealtà. Vedi Isole delle Lealtà
Letteratura:
composizione di, 45;
distribuzione della, 45, 55, 76;
traduzione della, 45, 55
Libri Sacri:
importanza di studiare le profezie dei,
54
Liechtenstein, 46
Lingue:
imparare le, straniere per insegnare,
38, 44, 55;
necessità di oratori eloquenti, 37, 75
Litigi. Vedi Dispute
Los Angeles, 80
Louisiana 20, 21, 66
Lussemburgo, 46
Mackenzie, 32, 33, 84
Madagascar, 45
Madera. Vedi Isole di Madera
Maine, 16, 60
Malta, 46
Manifestazioni, 21, 38, 61, 67;
hanno una costituzione perfettamente
equilibrata, 67;
la saggezza dell'apparizione delle, 53,
94
Vedi anche Profeti
Manitoba, 32, 33, 84
Marchesi. Vedi Isole Marchesi
Maria:
Maddalena, 43;
Madre di Giovanni, 43
Marshall, Vedi Isole Marshall
Maryland, 20, 21, 66
Mashriqu'l-Adhkàr:
migliaia di templi sorgeranno da que
sto, 74;
il primo, d'America eretto a Chicago,
74
Massachusetts, 16, 60
Maurizio, 45
Maxwell, signora May, 86
Mecca, 61
Medina, 61
Melanesia, 44
Messico, 38, 93
Michigan, 24, 25, 72
Micronesia, 44
Minnesota, 24, 26, 72
Mississippi, 20, 21, 66
Missouri, 24, 25, 72
Moltitudini Supreme, 39. Vedi anche
Schiere
Molucche, 44
Monaco, 46
Mondo, effimero, 86;
fenomenico, 75
Montana, 28, 29, 78, 79, 80
Montenegro, 46
Montreal, 85, 86
Muhammad, 25, 38, 74, 93-94
Vedi anche Sigillo dei Profeti
Natura:
tenebre del mondo della, 62
tenebre del mondo della, vinte, 17, 52,
62, 68, 94
trasformazioni del mondo della, 53
Naw-Rúz, 17, 21
Nazionalismo: forza di coesione, 91
Nebraska, 24, 25, 72
Nevada, 28, 29, 78, 79, 80
New Brunsurich 32, 33, 84
New Hampshire, 16, 60
New York, 16, 60
Nicaragua, 38, 93
Nord, 91, 93
Nord Dakota, 24, 25, 72
Norvegia, 45
Nuova Caledonia, 44
Nuova Guinea, 44
Nuova Scozia, 32, 33, 84
Nuova Zelanda, 45
Nuove Ebridi, 44
Nuovo Messico, 28, 29, 78, 79, 80
Oakland, 80
Occidente, 67, 91, 93;
andare in, 18, 37;
d'America, 63;
discordia e guerra in, 56;
gli Eserciti Celesti, conquistatori dell',
51;
portare la Causa di Dio in, 43, 48;
principi divini promossi in, 46;
sia informato degli avvenimenti più im
portanti, 55;
udire la melodia della Pace Universale
in, 74;
unito all'Oriente da questa Rivelazione,
91, 93
Oceano Atlantico, 17, 38
Oceano Pacifico, 38, 44, 79
Ohio, 24, 25, 72
Oklahoma, 20, 21, 66
Olanda, 46
Ontario, 32, 33, 84
Orcadi. Vedi Isole Orcadi
Oregon, 28, 29, 78, 79, 80
Oriente, 62, 91, 93;
andare in, 18, 37;
d'America, 63;
discordia e guerra in, 56;
gli Eserciti Celesti, conquistatori dell',
51;
portare la Causa di Dio in, 43, 48;
principi divini promossi in, 46;
sia informato degli avvenimenti più
importanti, 55;
udire la melodia della Pace Universale
in, 74;
unito all'Occidente da questa Rivela-
zione, 91, 93
Pace, 30, 46, 55, 56;
universale, 30, 46, 47, 56, 74, 80
Pacifico, Vedi Isole del; Oceano Pacifico
Palestina, 61, 79, 80. Vedi anche Terra
Santa
Panama, 38, 93;
canale di, 38, 93
Paradiso, 63, 74, 94;
di Abhá, 53, 81
Paraguay, 38, 93
Patriottismo: forza di coesione, 91
Patto: cardine dell'unità del mondo, 52-
53;
fermezza nel, 52;
libro del, 52;
potere del, 52
Pennsylvania, 16, 60
Perfezioni, 47
Persia, 21, 92
Perù, 38, 93
Piccole Antille, 38, 93
Polinesia, 43
Portogallo, 46
Porto Rico, 38, 93
Poveri: eredi del Regno dei Cieli, 39;
eredi dei Profeti, 39;
guide dell'umanità, 39
Preghiere: 39, 48, 56-57, 94-95;
per il Canada, 87-88;
per gli Stati Centrali, 75-76;
per gli Stati Meridionali, 69;
per gli Stati Nordorientali, 63;
per gli Stati Occidentali, 81
Principe Edoardo. Vedi Isola Principe
Edoardo
Profeti, 39, 94
d'Israele, 79
Vedi anche Manifestazioni
Publishing Society, 74
Quebec, 32, 33, 84
Regno, 48, 76, 80, 86;
di Abhá, 46;
dei Cieli, 39;
di Dio, 21-22, 25, 29, 30, 33, 37,
43, 44, 45, 73, 74, 79, 81, 85 , 86,
87;
dei misteri, 75;
forza del, 39, 68
Rhode Island, 15, 60
Riconciliazione, 30; internazionale, 75
Rinascita 87, (seconda nascita) 92
Riunione. Vedi Isole della Riunione
Romania, 46
Russia, 46;
Asiatica, 45
Sacrificio, 33, 53, 68;
Salvador, 38, 93
Salomone. Vedi Isole Salomone
Samoa. Vedi Isole Samoa
San Domingo, 38, 93
San Francisco, 80
San Francisco Bulletin, 30
San Marino, 46
San Salvador. Vedi Isola di San Salvador
Sant'Elena, 45
Sardegna, 46
Saskatchewan, 32, 33, 84
Schiere, Celesti, 53, 73;
Supreme, 29, 63, 68
Vedi anche Moltitudini Supreme
Serbia, 45
Servizio, 81
Shetland. Vedi Isole Shetland
Siam, 45
Sicilia, 46
Sigillo dei Profeti, 61, 74. Vedi anche
Muhammad
Società. Vedi Isole della Società
Sottomissione, 57
Sovranità, 37, 46, 47, 51-52
Spagna, 46
Spirito Santo, 44, 46, 74;
assistenza dello, 63, 69;
confermazioni dello, 81, 94;
potere dello, 76
Stabilimenti degli Stretti, 45
Star of the West, 55, 74
Stati Centrali, 24, 25, 72, 75;
preghiera per gli, 75-76;
Tavola agli, 24, 74
Stati Meridionali, 20, 21, 66;
preghiera per gli, 69;
Tavola agli, 20, 65
Stati Nordorientali, 16-17, 60
preghiera per gli, 63;
Tavola agli, 16, 60
Stati Occidentali, 28, 29, 80
preghiera per gli, 81;
Tavola agli, 28, 78
Stati Uniti d'America, 33, 93;
preghiere per gli, e il Canada, 39, 48,
56, 57, 94-95
Stati Centrali. Vedi Stati Centrali
Stati Meridionali, Vedi Stati Meridio-
nali
Stati Nordorientali. Vedi Stati Nord-
orientali
Stati Occidentali, Vedi Stati
Occidentali
Tavole indirizzate ai credenti negli, 36,
37, 42, 43, 50, 90, 92;
Tavole agli, 36, 42, 50, 90
Storia: importanza dello studio della, del-
la Causa, 54
Sud, 91, 93
Sud Africa, 45
Sud America, 39, 93.Vedi anche Ame-
rica del Sud
Sud Dakota, 24, 25, 72
Sumatra, 43
Surinam. Vedi Guiana Olandese
Svezia, 45
Svizzera, 46
Tailandia. Vedi Siam
Tasmania, 45
Tennessee, 20, 21, 66
Terranova, 32, 33, 84
Terra Santa, 79, 80.Vedi anche Palestina
Texas, 20, 21, 66
Timor, 44
Tobago, 39, 93
Tonga. Vedi Isole della Tonga
Torah, 93
Traduzione della letteratura. Vedi lette-
ratura
Trasformazione spirituale, 68-69, 94-95
Trinidad, 39, 93
Tuamotu, Vedi Arcipelago delle Tuamotu
Umiltà, 57
Ungava, 32, 33, 84
Ungheria. Vedi Austria-Ungheria
Unicità, 37;
soglia dell', 17, 37, 87
forze di coesione che conducono all',
degli uomini, 91
Unità, 33, 53, 74, 92;
la Forza di Coesione del Regno orga-
nizza I', del mondo umano, 91;
il Patto, cardine dell', dell'umanità, 52;
delle religioni, 38; dell ' umanità, 45,
46, 47, 74, 80 , 91, 92;
profetizzata nel Corano, 34
Uomo: non creato per il mondo effimero,
47;
scopo della creazione dell', 47
Uruguay, 39, 93
Utah, 28, 29, 78, 79, 80
Vangelo, 18, 33;
citazioni dal, 18, 21, 26, 29-30, 92;
realtà del, 38
Venezuela, 39, 93
Vermont, 16, 60
Vietnam, Vedi Indocina Francese
Virginia, 20, 21, 66
Virginia Occidentale, 20, 21, 66
Vita Eterna, 18, 43, 46
Washington, 28, 29, 78, 79, 80
Wisconsin, 24, 25, 72
Wyoming, 28, 29, 78, 79, 80
Yugoslavia. Vedi Serbia; Montenegro e
Yukon, 32, 33, 84
Zanzibar, 45
Zona, glaciale, 33, 67;
temperata, 33, 67;
torrida, 67
1 Corano, 22:5 (n.d.t.)
2 Cfr. Marco, 16:15 (n.d.t.)
3 Corano, 2:261 (n.d.t.)
4 Corano, 1: 6 (n.d.t.).
5 Cfr. Matteo, 10: 7 ; Luca, 10 : 9 (n.d.t.).
6 Cfr. Corano, 2: 213.
7 Matteo, 13 :1-23 (n.d.t.).
8 Corano, 2 : 257 (n.d.t.).
9 Matteo, 10 : 7 ; Luca, 10 : 9 (n.d.t.).
10 Matteo, 5 : 3 (n.d.t.).
11 Corano, 28 : 5 (n.d.t.).
12 1914-1918 (n.d.t.).
13 Matteo, 10 : 14 (n.d.t.).
14 1914 – 1918 (n.d.t.).
15 Corano, 24 : 35 (n.d.t.).
16 Corano, 2 : 105 (n.d.t.).
17 Corano, 2 : 109 (n.d.t.).
18 Corano, 67 : 3 (n.d.t.).
19 Cfr. Giov., 3 : 3 e seg. (n.d.t.).
20 Corano, 3 : 103 (n.d.t.).
21 Giov., 3 : 6 (n.d.t.).
104

Table of Contents: Albanian :Arabic :Belarusian :Bulgarian :Chinese_Simplified :Chinese_Traditional :Danish :Dutch :English :French :German :Hungarian :Italian :Japanese :Korean :Latvian :Norwegian :Persian :Polish :Portuguese :Romanian :Russian :Spanish :Swedish :Turkish :Ukrainian :